Quantcast

Idroelettrico, “governo blocca le risorse”

Donatella Martinazzoli(red.) “Da sempre la Lega Nord si batte affinché l’energia idroelettrica venga riconosciuta come proprietà del territorio dove viene prodotta e affinché questi territori vengano equamente risarciti per lo sfruttamento delle loro risorse.”
Esordisce così il Consigliere Regionale della Lega Nord Donatella Martinazzoli, commentando la notizia dell’impugnazione da parte del Governo Renzi, della legge sull’assestamento al bilancio ’15/’17 emanata da Regione Lombardia in materia di concessioni idroelettriche. “Più volte – continua – abbiamo chiesto al Governo di definire i criteri delle gare che, pur se indette dalla Regione, dipendono dall’emanazione di un decreto ministeriale; purtroppo i ritardi e le inadempienze del Governo centrale impediscono a Regione Lombardia di sbloccare importanti risorse (decine milioni di euro per la sola Lombardia) che permetterebbero di destinare ingenti risorse per opere di tutela dell’ambiente, di rivitalizzazione del sistema produttivo e di rafforzamento del settore turistico, soprattutto nei territori montani e più marginali. Invece – conclude il consigliere del carroccio – impugnando l’assestamento di Bilancio di Regione Lombardia proprio su questo tema e portando avanti una riforma costituzionale che ha il chiaro scopo di riportare sotto il controllo dello stato centrale le competenze e le risorse ora in capo alle regioni e agli enti locali, il Governo Renzi si dimostra ancora una volta essere il governo più centralista e nemico delle autonomie che questo paese abbia mai conosciuto.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.