Brescia, “Rifiutiamo lo Stato italiano”

(red.) E’ in programma sabato 11 ottobre (dalle 11) a Brescia la manifestazione “Rifiutiamo lo Stato italiano”, promossa dal Collettivo Avanti. «Col Decreto 133 il Governo vuole imporre alla Lombardia di prendersi i rifiuti dei territori inefficienti e irresponsabili- si legge nella nota che illustra l’iniziativa- che non sono capaci di smaltirsi la propria immondizia. Territori che già scaricano regolarmente sui contribuenti lombardi l’onere di coprire i mille buchi contabili delle municipalizzate siciliane, campane e romane. Territori che pagano poche tasse locali e che però assumono stuoli di dipendenti pubblici, alla faccia della nostra austerity». «Difendiamo la nostra Regione da questo ennesimo affronto- prosegue il Collettivo. Con la Rosa camuna della Lombardia, scendiamo in strada, davanti all’inceneritore di Brescia per ribadire a Roma che non siamo più disposti a “portar fuori l’immondizia” per gli altri. Sosteniamo la Regione contro uno Stato che non ha alcuna considerazione per noi, per la nostra salute, per il nostro ambiente. Promuoviamo l’autogoverno della Lombardia pensando al nostro futuro».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.