Quantcast

Tornado caduti, Beccalossi in visita a camera ardente

(red.) “Una visita carica di commozione, sentita e doverosa, per rendere omaggio a quattro servitori della Patria”. Lo dichiara l’assessore al Territorio e Urbanistica di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, a margine della visita alla camera ardente allestita presso la base militare di Ghedi (BS) per i quattro piloti della nostra Aeronautica Militare morti nel tragico incidente del 19 agosto scorso nei cieli della provincia di Ascoli. L’assessore Beccalossi aveva al suo fianco il sindaco del comune bresciano Lorenzo Borzi e l’ex Ministro della Difesa Ignazio La Russa.
I tre esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale hanno portato – come loro stessi hanno ricordato – “il proprio omaggio ai ‘Diavoli Rossi’ del VI stormo comandato dal colonnello Andrea di Pietro’.“Quanto accaduto – prosegue Viviana Beccalossi- tocca l’orgoglio di tutti gli italiani che si riconoscono nello spirito di servizio e sacrificio per la Patria incarnato da tutti i militari. Da bresciana, inoltre, so quanto affetto e ammirazione susciti il lavoro dei piloti qui a Ghedi, avendo avuto modo di conoscere personalmente il capitano Mariangela Valentini”.
L’assessore ha ricordato che proprio nel 2007, in qualità di vice Presidente della Regione Lombardia, aveva consegnato alla giovane pilota il “Premio Coraggio “per la sua scelta di vita indice di forza d’animo, capacità tecnica e coraggio, ma soprattutto simbolo dei valori di sacrificio, onore e dedizione al Paese. “Quel Paese –conclude Viviana Beccalossi – che, mi piace sempre ricordarlo, Mariangela Valentini chiamava Patria. Una Patria che, in occasione dei funerali di domani, sono certa sarà tutta idealmente con noi a Ghedi per ricordare chi ad essa ha dedicato il proprio lavoro e la propria vita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.