Da Rovato la partenza del “No slot Tour”

Più informazioni su

(red.) Si è svolta a Rovato (Brescia) il 30 aprile la prima tappa dello “No slot Tour” del Consigliere Regionale Fabio Rolfi. Ad intervenire, durante la serata, sono stati il sindaco di Rovato: Roberta Martinelli, il signor Luigi: un ex giocatore componente dell’associazione “Giocatori Anonimi” e Fabio Rolfi, relatore della legge regionale per la prevenzione del gioco d’azzardo. Il signor Luigi ha reso una testimonianza drammatica, spiegando di avere manifestato il problema a quasi 50 anni e di avere quasi rovinato la sua famiglia.
Grazie ai suoi congiuti, alla sua determinazione nel voler smettere e grazie ai “Giocatori Anonimi” ce l’ha fatta. Il Consigliere Regionale Fabio Rolfi ha spiegato che il gioco d’azzardo è la terza industria italiana dopo Eni e Fiat, con 400.000 slot attive anche in oratori, circoli e associazioni. Il fatturato è di 93 miliardi di euro e con un indotto per lo Stato di nove miliardi. Di questi 8,5 sono spesi per recuperare i soggetti ludopatici. Rolfi ha parlato della legge Regionale che da una parte limita l’apertura di nuovi punti gioco e dall’altra aiuta, con con sgravi fiscali alle imprese. Permette inoltre ai Comuni la realizzazione di ulteriori incentivi ai commercianti che abbandonino le “macchinette”. “Auspichiamo che il Parlamento possa approvarla in tempi brevi superando le lobby politiche che non permettono limitazioni in questo campo” ha affermato Fabio Rolfi. Dopo l’approvazione della legge regionale, una proposta di legge è stata inviata anche al rpesidente del consiglio Renzi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.