Quantcast

Rolfi: «Lussignoli è il consulente degli imam»

(red.) «Lussignoli è il consulente di tutti i centri islamici». Queste le parole con cui Fabio Rolfi, vicecapogruppo della Lega in Regione, definisce l’architetto consulente del sindaco di Brescia Emilio Del Bono.
E si dice basito per le dichiarazioni rilasciate dallo stesso Luciano Lussignoli l’indomani della sentenza del Tar riguardo alla moschea di via Bonardi. A turbare gli esponenti del Pirellone, tra cui Simona Bordonali e lo stesso governatore Roberto Maroni, è la decisione del Tribunale amministrativo, che ha bocciato il Pgt approvato dalla giunta di Paroli nel 2012 di cui lo stesso Rolfi era vicesindaco, imponendo la presenza di una moschea sul suolo di Brescia.
Se l’architetto Lussignoli ha consigliato il sindaco di non presentare ricorso «dobbiamo aspettarci che nel prossimo futuro gli oratori della città spartiscano i contributi con  tutti i circoli islamici aperti nei  sottoscala e nei negozi dismessi, questo almeno è quanto sostenuto dall’architetto Lussignoli che è sempre più presente negli uffici comunali. Del Bono dovrebbe  chiarire il ruolo di questo professionista nell’ambito della propria  amministrazione – prosegue Rolfi – nonché i suoi rapporti professionali forse  interessati ma certamente incrociati con la politica urbanistica  del Comune.  Che sia stato Lussingoli a consigliare a Del Bono di non ricorrere alla  sentenza del Tar sul centro islamico di via Bonardi per il quale il progettista  di riferimento è lo stesso Lussignoli ? Non è questo un conflitto di interessi? E la trasparenza tanto decantata in campagna elettorale dove è finita?».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.