Quantcast

Sel, “La strada giusta” verso il nuovo segretario

(red.) «La strada è giusta». Questo lo slogan scelto da Sinistra Ecologia e Libertà per la campagna di elezione del nuovo segretario provinciale.
Dopo le elezioni del Pd, che hanno portato alla designazione di Michele Orlando, tocca all’altra formazione di centrosinistra scegliere il nuovo segretario per il Bresciano. Ad oggi, in gara, c’è un solo candidato Beppe Almansi, che, stando così le cose, il 1 dicembre dovrebbe succedere a Luigi Lacquaniti.
Al centro della campagna i temi del wefare e del lavoro: «lotta alla precarietà, solidarietà, salario minimo garantito», le parole d’ordine lanciate da Carla Ferrari Aggradi. Proprio sul salario minimo garantito Sel ha fatto di recente una proposta: «600 euro al mese – spiega Marco Maffei del coordinamento – garantiti per tutte le persone inoccupate, disoccupate o precariamente occupate con un reddito personale imponibile inferiore a 7 mila e duecento euro».
Ma a interessare la formazione di sinistra sono ormai anche le imprese che, secondo il coordinamento necessitano di incentivi start up e un venture capital pubblico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.