Quantcast

Bovezzo, alla festa di Liberazione il ricordo di Guido Puletti

Più informazioni su

(red.) Lunedì 5 agosto alla Festa provinciale di Liberazione, al Parco urbano di Bovezzo (Brescia), si tiene l’incontro intitolato “20 anni dopo: in ricordo di Guido Puletti”, il volontario bresciano ucciso in Bosnia mentre portava aiuti umanitari.
Alla serata sono presenti Esther Puletti, sorella di Guido, Christian Penocchio e Agostino Zanotti, coordina Vanni Botticini del Circolo Prc “Guido Puletti”.
 Il 29 maggio 1993 cinque volontari in Bosnia: Fabio Moreni, Sergio Lana, Agostino Zanotti, Guido Puletti e Christian Penocchio vennero fermato da un gruppo di miliziani armati di una banda militare bosniaco-musulmana, agli ordini del comandante “Paraga”, Hanefjia Prijc.
Fabio Moreni, Sergio Lana e Guido Puletti vennero uccisi; Agostino Zanotti e Christian Penocchio si salvarono fortunosamente.
Il 3 aprile 2002 Hanefjia Prijc è stato condannato con sentenza definitiva dalla Corte Suprema della Federazione di Bosnia Erzegovina, a tredici anni di carcere per “crimini di guerra contro la popolazione civile”.
Il processo, tuttavia, non ha consentito di far luce sulle ragioni e i mandanti di quella strage, la cui natura politica – più volte denunciata nel corso degli anni da quanti si sono occupati del percorso giudiziario – è stata riconosciuta anche dalle autorità italiane, con nota del Ministero di Grazia e Giustizia del 10 settembre 1998 .

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.