Quantcast

Spirito Libero: “A Brescia serve una nuova stagione politica”

Più informazioni su

(red.) “Brescia ha bisogno di un cambio di rotta che sancisca l’avvio di una nuova stagione di buona politica, una politica  fatta di equità sociale, legalità, responsabilità e libertà. Per questo invitiamo tutti i bresciani a dire basta alle spese ingiustificate e superflue e ai progetti inutili e costosi di una giunta di centro destra dedita più ai propri interessi che a quelli della collettività. Cambiare si può, e questo è il momento per farlo”. Così la capolista di Spirito Libero per Brescia, la compagine laica, riformista e socialista che sostiene Emilio Del Bono alle prossime amministrative, chiude la campagna elettorale invitando i bresciani a un voto utile e chiaro, che sappia davvero contribuire alla “svolta” che la città attende.
“Un voto dato a Spirito Libero è un voto per la tutela dei diritti di tutti, per la laicità e per l’uguaglianza” continua la Cipriano che pone l’accento sulla necessità di privilegiare il gioco di squadra rispetto ai personalismi e la competenza rispetto all’improvvisazione. “In questi mesi abbiamo assistito a una grande mobilitazione di persone, ma solo sostenendo la coalizione del centro sinistra  si ha la garanzia di postare in consiglio comunale persone preparate, consapevoli e capaci di affrontare le sfide che il momento particolarmente difficile richiede” continua la candidata di Spirito Libero che esorta i bresciani a credere nel comune progetto di una città come bene comune: sicura, onesta e forte perché basata su regole e tutele condivise. “Dopo le cene con le carte di credito, i progetti faraonici irrealizzabili e i continui tagli al welfare, Brescia merita una classe politica amministrativa seria e coerente, che ponga come assoluta priorità la persona e la soddisfazione dei suoi bisogni primari” conclude la Cipriano che torna a porre lavoro, equità sociale, salute e diritti civili in cima all’agenda di Spirito Libero, puntando altresì sul rilancio della Brescia culturale e sulla promozione di una amministrazione che sia davvero trasparente e partecipata.
“Dopo la latitanza di un sindaco part-time, lo strapotere di un vicesindaco sceriffo e le molte gaffe di assessori incapaci persino di calcolare le date di nascita e di morte di personaggi che hanno fatto la storia di questa provincia è giunto il tempo di dare valore alla competenza e all’impegno di chi da anni si batte per una città a misura di tutti. Una città – termina la capolista di Spirito Libero – finalmente coraggiosa e perbene”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.