Quantcast

Pasotti e Bandera (Fermare il declino): “No all’aumento dell’Iva”

(red.) “Una crisi di liquidità ormai insostenibile e un trimestre, quello in corso, che farà con ogni probabilità segnare il peggior risultato della storia, con queste condizioni sarebbe insensato aumentare ancora l’Iva a luglio”.
Lo sostiene Flavio Pasotti, bresciano candidato alla Camera per il movimento di Oscar Giannino, Fare per fermare il declino, commentando le manifestazioni di Rete Imprese Italia. “Le risorse necessarie vanno trovate con il taglio secco di sei punti della spesa pubblica con una seria spending review”.  Gli fa eco Daniela Bandera,  capolista per le regionali lombarde e unica bresciana candidata al Senato: “I consumi sono fermi, gli investimenti bloccati, occorre ridare fiato a imprese e famiglie facendo tornare a circolare denaro”. Mai come oggi il tema è quello della situazione delle banche italiane e se per risolverla “si devono ricapitalizzare”, ha concluso Pasotti, “siamo pronti a salutare le fondazioni e, se serve, ad accettare gli aiuti europei. Ma occorre farlo ora, subito prima che davvero sia troppo tardi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.