Quantcast

Saglia, Ilva: “Dobbiamo dimostrare che si può investire in Italia”

Più informazioni su

(red.) “Il decreto per risolvere la questione Ilva è l’ultimo appello.
La soluzione giudiziaria ai problemi economici rischia di allontanare possibili investimenti. Dobbiamo, invece, dire al mondo che si può fare industria in Italia”. È quanto dichiara il deputato bresciano Stefano Saglia, capogruppo Pdl in Commissione Attività Produttive alla Camera dei Deputati, in merito al decreto per rendere operativa l’Aia e che dovrebbe sciogliere la questione Ilva e che il Governo discuterà venerdì 30 novembre in Consiglio dei Ministri.
“Sulle industrie italiane”, ha continuato Saglia , “grava già un elevato costo dell’energia (superiore del 30% rispetto al resto dell’Europa), un costo del lavoro e un’imposizione fiscale elevata. Se a questo aggiungiamo la possibilità di bloccare le fabbriche con un’ordinanza, rischiamo una desertificazione industriale e saremo costretti a importare da altri paesi dove le normative ambientali sono molto meno restrittive delle nostre”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.