Ubi Banca, martedì scadono i termini per l’accordo sindacale

Più informazioni su

(red.) Mercoledì 17 ottobre scadono i termini della procedura sindacale sul piano di ristrutturazione Ubi Banca avviato all’inizio di settembre. Le posizioni sono distanti. Difficile pensare ad un accordo in extremis.
Organizzazioni sindacali e direzione del Gruppo bancario si sono incontrate quattro volte. Ubi Banca intende ridurre drasticamente i costi del personale (70 milioni dal gennaio 2013 e 115 milioni di euro dal 2014) con l’uscita di 1.578 dipendenti, 200 dei quali nel bresciano. Il sindacato ha chiesto garanzie occupazionali ma soprattutto un segnale forte di ripartizione dei sacrifici anche sulla dirigenza e sui vertici aziendali. La rigidità aziendale ha portato il 4 ottobre all’interruzione della trattativa.
Ubi Banca ha convocato i sindacati per mercoledì, ultimo giorno utile della procedura, ma la possibilità di una soluzione della vertenza è appesa ad un filo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.