Quantcast

Patitucci, Idv: “Brescia terreno fertile per affari loschi sui rifiuti”

Più informazioni su

(red.) “Nel giro di pochi giorni, i carabinieri hanno sequestrato il cantiere del sovrappasso della tangenziale ovest di via Rose a Brescia e quello della Tav a Castrezzato. Due indizi che, da soli, fanno una prova anche perché sono solo gli ultimi di una lunga serie. Il dato incontrovertibile è che Brescia e il Bresciano, già martoriati da cave e discariche, rischiano di diventare terreno fertile per affari opachi nell’ambito della gestione dei rifiuti”. Lo ha dichiarato Francesco Patitucci, consigliere regionale dell’Italia dei Valori.
“Sarà la magistratura ad accertare eventuali responsabilità in entrambi i casi, certo è inquietante apprendere che per quello di via Rose sia stato indagato anche il responsabile del settore ambiente del Comune di Brescia (lo stesso che poche settimane fa aveva dato parere tecnico negativo alla richiesta di sospensione dell’autorizzazione per la discarica di via Brocchi avanzata dal Gruppo IdV in Consiglio comunale con una mozione urgente). Ma al di là delle eventuali responsabilità penali ancora da dimostrare”, ha concluso Patitucci, “c’è la responsabilità politica di chi governa la città ed, evidentemente, si sta dimostrando inadeguato a garantire la dovuta trasparenza per di più in un ambito delicato come quello che riguarda l’ambiente e la salute dei cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.