Quantcast

Beccalossi: “Brescia può contare su di me”

(red.) “Non potevo chiedere di meglio per passare il testimone al mio successore, Alessandro Mattinzoli. Un congresso ricco di spunti che aiuteranno a riportare il focus della politica sulla gente e sulle necessità reali dei cittadini e del Paese”.
Così l’On Viviana Beccalossi, coordinatore vicario del PdL regionale e coordinatore uscente del Pdl provinciale bresciano, ha commenta lo svolgimento dei lavori del primo congresso provinciale del Popolo della Libertà, terminato domenica a notte fonda dopo lo spoglio, con un afflusso record di votanti intervenuti da tutta la provincia fino alle 23.
“Il consenso popolare riscontrato ieri( domenica, ndr.)”, ha continuato Beccalossi, “manifestato con entusiasmo dalle 6.000 persone intervenute per votare, fa capire che c’è voglia di mettersi in gioco per migliorare le cose, partendo dall’interno, dal cuore del Popolo della Libertà che è costituito, appunto, dalle persone”.
“Insieme agli amministratori locali, agli iscritti, ai simpatizzanti e a chi vorrà essere protagonista di questa nuova stagione politica”, ha aggiunto, “il PdL lavorerà per radicare sempre più sul territorio i valori di un centro destra che ancora ha molto da dire e da fare. Desidero rivolgere un ringraziamento sentito alla presidenza del Congresso, in particolare al Presidente On. Michele Scandroglio, a tutti militanti, ai volontari e all’intera macchina organizzativa che ieri, dalle 8 del mattino fino alle 2 di notte, hanno affollato il President Hotel per garantire uno svolgimento sereno del congresso e consentire il voto nel modo più agevole possibile. Un’impresa titanica, che ha già consegnato un primo grande successo al Popolo della Libertà”.
“Ad Alessandro Mattinzoli ed all’intero direttivo”, ha concluso Beccalossi, “consegno un PdL in ordine, pronto a continuare sull’onda della nuova epoca iniziata da Angelino Alfano, e faccio loro i miei migliori auspici, garantendo fin d’ora il mio massimo impegno, in qualità di coordinatore regionale vicario del Popolo della Libertà, per portare gli interessi e le istanze del PdL bresciano sul tavolo regionale. Sia a Milano sia a Roma, quindi, Brescia potrà contare su di me, come io so che potrò fare affidamento su una squadra efficiente e operativa, che non teme confronti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.