Quantcast

Ai domiciliari, spaccia in casa: in manette 27enne marocchino

(red.) Già condannato ai domiciliari per una vicenda di droga, aveva pensato di sfruttare comunque la situazione per smerciare la droga direttamente da casa, facendo venire i clienti nell’appartamento dove stava scontando la pena.
E’ così nuovamente finito nei guai un marocchino 27enne che vive a Manerbio (Brescia) sorpreso a gestire una attività “take away” direttamente dal proprio appartamento di via Magenta.
I carabinieri, intervenuti su segnalazione di un sospetto via vai dall’abitazione del nordafricano, hanno perquisito la casa che l’uomo condivideva con un connazionale 28enne, trovando una cinquantina di dosi di cocaina, per un peso complessivo di 110 grammi e 2500 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Entrambi i nordafricani sono stati arrestati e condotti in carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.