Quantcast

Un malore ha ucciso il 40enne trovato morto in via Milano

Più informazioni su

(red.) E’ stato un malore ad uccidere il 40enne trovato senza vita nel suo appartamento in via Milano sabato scorso.
L´autopsia eseguita martedì mattina all´Istituto di medicina legale del Civile ha fugato ogni dubbio: nessuna violenza, Maurizio Mattanza, è deceduto per cause naturali.
Il cadavere, al momento del rinvenimento, su segnalazione di alcuni vicini che avevano avvertito un odore sgradevole provenire dall’appartamento dell’uomo, era già in avanzato stato di decomposizione. Il decesso era avvenuto almeno sei giorni prima e del 40enne, che viveva solo e che era noto alle forze dell’ordine, nessuno aveva denunciato la scomparsa.
Ancora da appurare se l’uomo, che risultava disoccupato, avesse assunto sostanze stupefacenti. In casa gli inquirenti hanno rinvenuto polvere bianca identificata poi come droga e un bilancino di precisione. I risultati degli esami tossicologici si conosceranno fra qualche settimana.
Sulla nuca era presente un ematoma, compatibile con una ferita da caduta. La salma è stata infatti trovata ai piedi della scala che conduce al piano superiore dell’abitazione.
Il magistrato ha quindi concesso il nullaosta per la sepoltura, e la salma è stata sepolta mercoledì mattina al cimitero Vantiniano di via Milano, al termine di una cerimonia funebre alla quale hanno partecipato familiari ed amici.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.