Stazione, riaperto il bar chiuso dai Nas

(red.) Ha riaperto i battenti il “Bricco Cafè” della stazione di Brescia, chiuso nei giorni scorsi dopo la denuncia di cliente ai carabinieri per un verme trovato nel panino.
Lunedì a seguito di un sopralluogo dei Nas e dell’Asl erano state riscontrate Nas scarse condizioni igienico sanitarie, tali da disporne la chiusura.
Sulla riapertura del locale si sono però sollevate le proteste dei rappresentanti del Comitato “StazioneInsieme” che hanno lamentato un differente trattamento riservato al locale della stazione rispetto agli altri esercizi commerciali che sorgono nella zona.
Mentre altri negozi e bar vengono regolarmente sottoposti a controlli, il “Bricco Bar” è stato “visitato” solo dopo le segnalazioni e le rimostranze degli avventori.
L’invito del Comitato al comune è quello di aprire una vertenza nei confronti della società del gruppo delle Ferrovie dello Stato che diminuisce gradualmente tutti i servizi ai viaggiatori, favorendo invece le istanze commerciali.
A rispondere a “StazioneInsieme” è stato il vicesindaco Fabio Rolfi che ha spiegato che, se l’amministrazione comunale nulla può sulle scelte di mercato dell’ente gestore delle Ferrovie, gli interventi del comune si sono incentrati però sul tema sicurezza con l’installazione di nuove telecamere di sorveglianza ed il pattugliamento della zona con l’ausilio del contingente degli alpini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.