Carpendolo, arrestati ladri di biciclette

Più informazioni su

(red.) Rubavano biciclette i due marocchini fermati l’altra mattina, alle 3, a Carpenedolo, nel Bresciano. Nei guai sono finiti un 52enne che risiede a Ghedi e un connazionale, clandestino, di 36. I due uomini sono stati notati da un passante caricare una due ruote in piazza Europa, nel centro del paese, su un furgone Fiat Ducato.
Subito è scattata la segnalazione ai carabinieri che, dopo una serie di controlli hanno identificato il 52enne e raggiunto la sua abitazione in via Marco Polo a Ghedi dove i militari hanno rinvenuto altra refurtiva: 12 biciclette rubate, di varie marche e alcune di notevole valore.
La merce rubata è stata sottoposta a sequestro. I carabinieri invitano chi abbia subito il furto, anche in zone lontane da Carpeneolo di contattare i carabinieri di Desenzano per visionare le bici rubate il cui furto è stato regolarmente denunciato.
I due nordafricani sono comparsi davanti al Gip, che ha convalidato gli arresti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.