Quantcast

Brescia, master per comunicare la sostenibilità

(red.) “Sviluppo umano e responsabilità sociale riguardano ciascuno di noi. Possiamo aver cura dell’ambiente e far fiorire la sostenibilità, rendere le persone più solidali nelle pratiche quotidiane? Possiamo unire profit e no profit, cooperazione e impresa? La formazione alla sostenibilità deve saper coniugare conoscenze e valori, efficienza ed efficacia, progetti e politiche per l’ambiente, tra vincoli e opportunità”.

“In questa prospettiva, l’Alta Scuola per l’Ambiente della Cattolica lancia un master in “Gestione e comunicazione della sostenibilità” in forma multidisciplinare.  Gli ingredienti del corso saranno la circular economy, formazione, green jobs, strumenti utili per coniugare ecologia integrale e vitalità economica. La società ha bisogno di nuove competenze verdi per promuovere sviluppo e cura della casa comune, per il presente e il futuro della civiltà umana”.

“Il primo incontro per conoscere alcuni aspetti del nuovo master si terrà giovedì 26 gennaio, nella sala Chizzolini di via Trieste 17 a partire dalle 15.30. Si parlerà di sostenibilità e di educazione ambientale con  Giancarlo Turati (AIB), Michele Bonetti  (Fondazione Tovini),  Massimo Chiappa (No One Out), Angelo Giornelli (Educatt),  Simona Zapponi (OMB Saleri). I ricercatori di Asa presenteranno le ultime ricerche condotte nei vari ambiti della sostenibilità”.

La Lombardia è la regione con il più alto numero di imprese che investono sull’ambiente, ne conta oltre 69.000, quasi un quinto del totale nazionale; seguono il Veneto con 37.000 unità circa e il Lazio con oltre 33.000 imprese green.  La Provincia di Brescia è la quinta in Italia per numero di imprese che stanno investendo in prodotti e tecnologie verdi, preparandosi di fatto ai cambiamenti che si realizzeranno nell’ambito della circular economy”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.