Quantcast

Brescia, un analisi sui dati immigrazione

(red.) Lunedì 24 ottobre Rete Civica Bresciana ha organizzato alle 18, in Palazzo San Paolo via Tosio, 1 a Brescia, una tavola rotonda dal titolo: “IMMIGRATI E PROFUGHI. TRA INTEGRAZIONE, ACCOGLIENZA E PASSAGGIO. UNA ANALISI DELLA REALTÀ’ BRESCIANA”.

“Lunedì 17 ottobre infatti il CIRMiB (Centro di Ricerca sulle Immigrazioni) ha presentato a Brescia in Università Cattolica il rapporto annuale sulla presenza degli immigrati nella nostra provincia. Dati che evidenziano un calo della presenza degli immigrati nella nostra provincia, che raccontano della crisi del lavoro, che parlano delle nazionalità presenti, a volte atipiche rispetto al modello nazionale, dei tipi e modelli di famiglia, della povertà incombente e contemporaneamente della grande capacità di risparmio. E in ogni caso della speranza di un futuro migliore. E che si intrecciano con gli arrivi, la presenza e la gestione dei profughi. A Brescia, in Italia, e in tutta Europa”.

Il convegno sarà così l’occasione per approfondire i dati del rapporto e per analizzarli in un’ottica di concretezza a partire da come si è sviluppata l’accoglienza e la presenza sul nostro territorio, del contesto europeo ed internazionale in cui avvengono i flussi, interloquendo con i rappresentanti delle cooperative in cui sono ospitati, dei comuni in cui sono accolti, della prefettura che li deve gestire e coordinare, delle istituzioni regionali e nazionali”.

All’incontro interverranno:
Michela Capra, Centro di iniziative e ricerche sulle Migrazioni – Università Cattolica, Brescia
Gabriele Zanni, Presidente Associazione Comuni Bresciani
Margherita Rocco, Portavoce Forum del Terzo Settore
Luigi Lacquaniti, Parlamentare, Partito Democratico
Michele Busi, Consigliere regionale, Patto Civico
Modera Claudio Baroni, “Giornale di Brescia” e infine interverrà il Prefetto di Brescia, S.E. Valerio Valenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.