Quantcast

Nuoto, 5 medaglie per Alessandro Bori ai Giovanili

Più informazioni su

banner_corso_nuoto_ragazzi2-01(red.) Con la conclusione delle gare maschili, cala il sipario sui Criteria Nazionali Giovanili 2015. Alla Piscina Comunale di Riccione si sono sfidati, dal 23 al 25 marzo, oltre mille nuotatori.
Grande protagonista non solo nel numero di partecipanti, ma anche per medaglie conquistate, il Team Nuoto Lombardia, la società del gruppo Sport Management, che ha vinto complessivamente 7 ori, 12 argenti, 9 bronzi così suddivisi: 4 ori, 6 argenti e 3 bronzi per i maschi e 3 ori, 6 argenti e 6 bronzi per le femmine.
Presenti anche la sezioni bresciane di Desenzano del Garda e Ghedi. Performance superlativa per Alessandro Bori. Il giovane e talentuoso velocista ha contribuito attivamente al medagliere della propria società con due medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo. L’allievo di Alessandro Brosco, nelle gare individuali ha centrato il successo nei 100sl (48”59) e nei 200sl (01’48”05) con ottimi riscontri cronometrici, mentre nei 50sl è giunto terzo (22”64), migliorando il suo tempo di ammissione. Grande, infine, il suo contributo nelle staffette 4x100sl e 4x200sl,  categoria juniores, giunte alle spalle rispettivamente di Imola Nuoto e Team Veneto.
Questi i principali piazzamenti delle altre atlete in gara: Gaia Tomaselli 7ª nei 400mi (05’08”08) e 18ª nei 200sl (02’09”85), Sofia Manni 13ª nei 50sl (27”02), Giorgia Bonaita 23ª nei 400mi (04’59”91).
“Alessandro è stato uno dei migliori nuotatori visti ai Criteria – ha commentato coach Alessandro Brosco – e lo dimostrano non solo le medaglie, ma anche i tempi, visto che sia nei 100sl sia nei 50sl ha migliorato i propri personali. Sono sicuro potrà dimostrare tutto il suo valore anche agli assoluti primaverili di aprile. Infine – e conclude – un pensiero alle tre giovani atlete, che a mio avviso hanno fatto un buon campionato”.
Soddisfatto il Presidente Gionatan Menga: “Torniamo dai campionati giovanili 2015 con un bottino di 28 medaglie, insomma un bilancio decisamente positivo. Con orgoglio ci tengo a comunicare che siamo tra le società ai vertici nazionali in ambito giovanile e per questo mi congratulo con gli atleti che hanno partecipato e con tutti gli allenatori per i risultati ottenuti. Non solo hanno svolto un ottimo lavoro, ma si è consolidata l’unità del gruppo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.