Balotta, “Maroni decida le nomine di Trenord”

(red.) Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente della Lombardia, attacca nuovamente il governatore Roberto Maroni sulla vicenda Trenord. “Sorprende – dice – che il Governatore della Lombardia ripeta che le competenze della nomina della seconda compagnia ferroviaria nazionale, Trenord, nata dalla fusione di Trenitalia e Ferrovie Nord, non spettino a lui. E’ la regione l’azionista di riferimento che controlla il 57% della società regionale quotata in borsa.
E’ bene che si prenda atto dello stato di pre-collasso in cui versa l’azienda da due anni. Da quando ha vissuto la più grande Caporetto ferroviaria italiana del dicembre del 2012, Trenord non si è ancora risollevata. Proprio nella fase in cui la crisi spinge i lombardi a lasciare a casa l’automobile nella ricerca di città più vivibili. I disagi e le proteste dei pendolari sono uno stillicidio quotidiano e l’Expo, che porterà un ulteriore forte stress alla rete è oramai alle porte. Maroni deve decidere e deve farlo in fretta ne va della sua credibilità. I pendolari lombardi li rappresenta lui e la regione è il protagonista principale essendo sia il compratore dei servizi che il principale gestore degli stessi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.