Quantcast

Banco di Brescia, premio aziendale per i dipendenti

Più informazioni su

(red.) Martedì 8 luglio, nella sede bresciana di via Paganora, è stato raggiunto l’accordo per l’€erogazione del premio aziendale 2013 per tutti i dipendenti del Banco di Brescia che, nel Viterbese, sono presenti in numerose filiali ex Banca del Cimino.
Per la figura media impiegatizia (terza area – terzo livello) è prevista, già a partire dalla prossima busta paga del mese di luglio, l’erogazione di 750 euro cash nella forma “saldo e stralcio”.
Un buon risultato, per tutte le organizzazioni sindacali firmatarie Dircredito, Fabi, Fiba Cisl, Sinfub e Uilca, se si pensa il particolare momento di criticità che attraversa tutto il mondo economico e creditizio.
«In alternativa all’erogazione del premio aziendale in contanti di 750 euro per la figura professionale media – afferma Silvio Cappelli dirigente nazionale, presente al tavolo delle trattative per il sindacato Sinfub – si potranno raggiungere 800 euro con la formula mista percepita parte in soldi contanti e parte in buoni benzina».
Durante la trattativa, tra le altre cose, le organizzazioni sindacali hanno più volte rimarcato lo sforzo commerciale e lo «spirito di sacrificio che tutti i dipendenti hanno profuso anche nel corso del 2013».
Tra le varie opzioni di erogazione del premio aziendale anche la possibilità di versare l’importo nella propria posizione del fondo di previdenza aziendale oppure aderire al “pacchetto welfare” che prevede «per il lavoratore – come scritto nel volantino sindacale unitario – un “plafond” da poter utilizzare per alcune tipologie di spesa per sé, per i figli o per il coniuge, anche non fiscalmente a carico. L’opzione consentirà al dipendente di farsi rimborsare l’importo netto delle fatture, delle ricevute fiscali o bollettini» relativi, tra l’altro, a spese per asili nido, scuole, università, master e campus estivi.
«Un buon accordo – sostiene Ernesto Bruni sempre del sindacato Sinfub – che arriva alla fine di due giornate di trattativa con un importo migliorato significativamente rispetto alle disponibilità iniziali dell’azienda».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.