Millenium, il primo palleggio è di Elena Galtarossa

Più informazioni su

(red.) Il cambio di regia è servito. Dopo l’arrivo della giovane Rossi pochi giorni fa, ecco l’ufficialità per Elena Galtarossa (prenderà il posto di Treccani), che nella stagione appena conclusa fu avversaria del Millenium Brescia perché militava fra le fila della veronese Isuzu Enermia Cerea. L’alzatrice classe ’88 per 176 cm viene da alcune importanti esperienze in B1 come quelle maturate a Padova, dove è anche cresciuta pallavolisticamente, Colecchio, Verona con l’Olivieri e due anni con Pallavolo Cerea appunto.
Nonostante le due sconfitte di Cerea maturate negli scontri diretti con Brescia, Galtarossa ha portato a casa un bottino di 10 punti, evidenziato il suo “vizietto” di lasciare sempre il segno in partita, non solo per le prestazioni come regista ma anche in termini di bottino punti. Infatti grazie a un buon muro, una valida battuta e qualche astuta zampata in secondo tocco, non chiude quasi mai le partite a bocca asciutta, e questo rappresenta un pericolo in più per gli avversari.
Elena Galtarossa nata a Schio (VI), cresciuta a Padova e residente a Villafranca di Verona con il fidanzato, è attualmente anche studentessa universitaria nella città scaligera, con l’obiettivo non troppo lontano di diventare una fisioterapista specializzata.
«Dai primi contatti con Elena è nato subito un buon feeling – spiega il General Manager Emanuele Catania – abbiamo condiviso la nostra filosofia e il nostro progetto, e lei si è detta entusiasta e pronta a sposare la causa bianconera, perciò è stato abbastanza facile raggiungere un’intesa».
«Sono molto contento di poter lavorare con lei – afferma coach Nibbio – perché è una palleggiatrice con buona esperienza in questa categoria. La conoscevo già avendola avuta ai campionati italiani di beach 4×4 e mi è piaciuto molto il suo modo di stare in campo e le sue doti personali, oltre ad avere ottime caratteristiche tecniche come alzatrice».
E infine la parola alla protagonista: «Sono molto felice di iniziare questa nuova avventura con il Millenium Brescia, e per questo ringrazio la Società e l’alleanatore che mi hanno voluto fortemente. Dopo due anni a Cerea, approdare a Brescia mi da nuovi stimoli e ancora più entusiasmo per cercare di migliorare e crescere ancora di più. Qui ci sono tutti i presupposti per lavorare bene e puntare a fare un buonissimo campionato».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.