Tamara Gakovic passa al Taekwondo

Più informazioni su

(red.) L’atleta di Brescia Tamara Gakovic in Germania da circa 2 anni per motivi di studio (frequenta il Romanistik, l’università delle lingue e della letterature romanze) ha cambiato arte marziale passando al Taekwondo.
Tamara ha iniziato da piccola la pratica del Karate alla palestra Genocchio di Rovato, dove si è formata e si è appassionata al kumite raggiungendo l’ambito grado di cintura nera 3° Dan e ottenendo numerose vittorie nazionali ed internazionali che l’hanno resa una delle migliori atlete della sua generazione. Trasferitasi in Germania non ha abbandonato la sua grande passione continuando ad allenarsi e a vincere medaglie e trofei, poi causa problemi logistici ha dovuto abbandonare la pratica. E’ stata qualche mese ferma, ma la Gakovic sportiva e agonista convinta, senza sport e senza arti marziali non poteva stare, grazie al padre ha trovato una palestra vicino a dove abita, il Taekwondo Center Babic Stuttgart e si è gettata con entusiasmo in questa nuova avventura.
«Ho iniziato questa nuova esperienza perché avevo bisogno di allenarmi, dichiara la ventunenne bresciana, e mi è piaciuta subito. Il cambiamento è stato drastico ma non mi pento della scelta, ho lavorato duro, cosa che a me piace, per entrare nei meccanismi, ma dopo 5 mesi riesco già a competere con quelli che lo fanno da anni».
Tami come la chiamano gli amici, con i suoi calci veloci e potenti e le indiscusse doti atletiche, sta già facendo parlare di se anche del taekwondo, due gare disputate nella 67 kg. e due vittorie. La prima ai campionati della regione del Wurttenberg in cui si impose prima del limite grazie anche a uno spettacolare calcio a spinta in faccia, e ieri allo Schwarzwald Open, vinto al termine di una finale emozionante conclusa 24-19 in cui il susseguirsi dei calci alti e bassi di Tamara non ha dato tregua all’avversaria. Prossimo importante appuntamento saranno i campionati universitari dove la Gakovic avrà la possibilità di confrontarsi con le migliori atlete tedesche. «Gli allenamenti ripagano, ha dichiarato la bresciana a fine gara, sono in palestra praticamente tutti i giorni».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.