Quantcast

Mondiali sommelier di caffè: un bresciano a Melbourne

Più informazioni su

(red.) Tra l’Italia e il caffè, si sa, c’è una sintonia inscindibile, conosciuta in tutto il mondo. E proprio agli italiani è dovuta la diffusione nel mondo dell’arte di preparare un buon espresso.
In questi giorni un bresciano, Michele Mezzana, difende questo primato – forte del campionato italiano di cup tasting appena conquistato a Firenze – nella gara mondiale per gli assaggiatori che in programma a Melbourne, in Australia, dal 15 al 18 maggio. Il suo è un talento rafforzato dalla sua professione:  Michele è infatti  titolare della pasticceria Petit Bar di Brescia e del Natural Lounge di Nave.
Tra i caffè ci sono differenze spesso difficili da carpire, che richiedono gusto e olfatto adeguatamente preparati attraverso l’esercizio quotidiano; sono alleati fidati non solo per chi seleziona il caffè o controlla le miscele, ma anche per i baristi che quotidianamente vogliono verificare la qualità del caffè che offrono ai propri clienti, i quali desiderano avvicinarsi alla tazzina di espresso in un modo nuovo e consapevole.
Alla finale del campionato italiano il 33enne Michele Mezzana dopo aver battuto i dodici concorrenti classificati e la campionessa in carica Cinzia Linardi, ha subito preparato le valigie per la città australiana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.