Quantcast

Rezzato, «da noi niente mini-Imu»

Più informazioni su

(red.) La mini-Imu interessa i Comuni e i Comuni si interessano alla mini-Imu; premurandosi anche di informare i rispettivi cittadini.
L’assessore al bilancio di Rezzato Davide Giacomini ha diffuso un comunicato molto pratico in cui spiega a tutti i residenti del paese (ma anche a quelli di molti altri comuni bresciani) come e dove si pagherà la nuova imposta sugli immobili, da saldare entro il prossimo 24 gennaio. «Per pagare la mini Imu – spiega Giacomini -, si potrà utilizzare, come d’abitudine, il modello F24 o, in alternativa, anche un bollettino postale».
Tale imposta non riguarda però i contribuenti  del comune di Rezzato, come spiega l’assessore al Bilancio Davide Giacomini: «La mini-Imu sugli immobili della prima-casa è previsto che sia pagata nei comuni che avevano deliberato per il 2013 un’aliquota più alta dello 0,4% (o 4 per mille) fissata dallo Stato. A Rezzato abbiamo deciso di mantenere l’aliquota invariata e, quindi, non si pagherà questa “mini-Imu”. Senza i tagli governativi e il patto di stabilità sarebbe stato possibile anche ridurre l’imposizione su imprese e attività commerciali ma purtroppo le scelte dei governi che si sono alternati negli ultimi anni hanno vanificato i risparmi di spesa operati dal Comune».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.