Quantcast

Fabio Vezzoli presidente dei Giovani Imprenditori di Confartigianato

Più informazioni su

(red.) Fabio Vezzoli, palazzolese, imprenditore nel settore delle materie plastiche, imballaggi, confezionamento e packaging, ragioniere, sposato con due figlie è il nuovo presidente dei Giovani Imprenditori di Confartigianato Imprese Unione di Brescia. Le congratulazioni da parte del presidente Eugenio Massetti sono arrivate puntuali al termine della votazione – avvenuta per acclamazione – che ha portato alla nomina dei sette nuovi rappresentanti del Consiglio Giovani Imprenditori.
«Con i giovani continua la spinta verso un artigianato che sia innovazione, oltre che tradizione,» conclude Massetti. A Fabio Vezzoli, presidente designato dai sette membri del Consiglio i complimenti e l’augurio a proseguire il lavoro sin qui svolto dal gruppo guidato nell’ultimo quadriennio da Cristian Beccalossi. In particolare con il progetto “Itinera” per la formazione di giovani imprenditori e con un occhio di riguardo alle nuove tecnologie: sito web e social network in primis, per una ancor maggiore partecipazione dei giovani alle iniziative del gruppo. Iniziative che proseguiranno offrendo visite aziendali per gli associati, nelle realtà e nei settori più innovativi dell’artigianato e proseguiranno nel coinvolgere le scuole e gli studenti per le visite presso le attività artigianali degli associati. La nomina dei Consiglieri è avvenuta per acclamazione ieri, martedì 17 settembre, da parte degli aventi diritto, cioè tutti i giovani soci di Confartigianato che non abbiano compiuto i quarant’anni. Il gruppo dei Giovani Imprenditori, costituito per la prima volta nel 1987 e presente con una propria pagina su Facebook, si riunisce regolarmente presso la sede di Brescia, di via Orzinuovi 28. Nell’ordine, da sinistra come nella foto allegata, i nuovi consiglieri sono: Alessandro Savoldi di Castenendolo, Massimo Papa di Vobarno, Elena Franzoglio di Polpenazze del Garda, Fabio Vezzoli di Palazzolo sull’Oglio, Francesca Ungaro di Iseo, Roberto Fogli di Agnosine e Davide Peli di Concesio.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.