Quantcast

Open Tennis Camozzi: in semifinale Mazzei e Culea

(red.) Sarà la partita più interessante del torneo, con il favorito numero 1 e l’idolo di casa uno di fronte all’altro.
La semifinale della parte alta del tabellone principale nel Camozzi Italian Open di Brescia vedrà di fronte domani il bolognese Fabian Mazzei e il bresciano di origini rumene Silviu Culea, entrato con una wild card. Un match che promette spettacolo e che potrebbe essere meno a senso unico di quanto suggerisce il ranking, considerato che l’emiliano non è al meglio della condizione per via di un problema alla schiena. Nei quarti di finale giocati oggi sui campi del Tennis Forza e Costanza, Mazzei ha lasciato poco spazio all’altro azzurro Massimiliano Banci, mentre Culea ha chiuso indenne una sfida insidiosa contro Diego Amadori (151 al mondo), battuto per 6-3 7-6.
“Culea – spiega il direttore del torneo Maurizio Antonini – è un giocatore che ha buoni margini di miglioramento, e che è destinato in breve tempo a diventare il secondo italiano nel ranking. Credo che soltanto Mazzei possa rimanergli davanti. Fino allo scorso anno si è diviso tra tennis e basket, disciplina nella quale ha raggiunto un ottimo livello sfiorando la Nazionale. Ora ha deciso di puntare tutto sulla racchetta e i risultati gli stanno dando ragione”. L’atleta di Calcinato, in realtà, il suo torneo lo ha già vinto, battendo due avversari di grande valore come Stewart e Amadori. Comunque vada, quella con Mazzei è una passerella di prestigio che gli permetterà di misurare il suo attuale valore.
Se c’è la certezza di avere un italiano in finale, nella parte bassa del tabellone troviamo invece una semifinale tutta straniera. Di fronte lo svizzero Pellegrina e il russo Shevchik, divisi da un solo posto nel ranking mondiale, 46 contro 45. Tra i due, quello che ha trovato le maggiori difficoltà è stato proprio Shevchik, promosso dopo il successo su Ivan Tratter, 21enne altoatesino che rappresenta un’altra speranza per il movimento tricolore di Wheelchair. Nel ‘second draw’, derby bresciano in semifinale, con Gianfranco Gnani e Ivano Boriva che si contenderanno un posto nell’ultimo atto contro il vincente tra Stampfer e D’Imperio. Gnani ha regolato Casillo per 6-3 7-5, mentre Boriva ha vinto un durissimo primo set per 9-7 al tie-break contro Finini, prima di chiudere per 6-3 il secondo parziale.
Domani, nel pomeriggio, in programma una gustosa esibizione. In campo andrà infatti l’olandese Ronald Vink, numero 9 al mondo in singolare, dove ha raggiunto anche la terza piazza (nel 2012). La giornata comincia alle ore 9.30 con le semifinali del second draw. Alle 11 la prima semifinale del main draw tra Pellegrina e Shevchik, mentre il derby italiano Mazzei-Culea andrà in scena non prima delle 15. Alle 17.30 la finale del second draw. Domenica mattina, dalle 9.30, le finali del tabellone principale. L’ingresso sui campi del Forza e Costanza, in via Signorini, è sempre gratuito.

Risultati: Main draw. Singolare. Quarti di finale: Mazzei b. Banci 6-0 6-2, Culea b. Amadori 6-3 7-6, Pellegrina (Svi) b. Curioni 6-0 6-1, Shevchik (Rus) b. Tratter 6-3 6-4.
Second draw. Singolare. Quarti di finale: Stampfer b. Boraschi 6-1 6-2, D’Imperio b. Colombo 4-6 6-3 6-2, Gnani b. Casillo 6-3 7-5, Boriva b. Finini 7-6 6-3.
Main draw consolation, semifinali: Grande-Amadori, Zola-Spano.
Second draw consolation, semifinali: Zedda-Trevisiol, Zorzetto-Scalvini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.