Quantcast

UniBs, borsa da 36.000 euro per studiare a New York

(red.) Una borsa di studio per la frequenza al Master in Investment Management della Lubin Business School presso la Pace University di New York.
L’ha istituita l’università di Brescia in collaborazione e con il sostegno finanziario di UBI Banca in memoria di Corrado Faissola. La borsa di studio del valore complessivo di euro 36.000,00 è destinata alla copertura delle spese di iscrizione al Master e a quelle di soggiorno all’estero per gli studenti meritevoli, già in possesso della Laurea di I livello in Banca e finanza e iscritti anche sotto condizione alla Laurea Magistrale in Moneta, finanza e risk management dell’Università degli Studi di Brescia. La selezione valuterà la carriera dello studente oltre ad altri attestati eventuali di conoscenza della lingua inglese ed esperienze di studi all’estero.
Alla presenza per l’Università degli Studi del Rettore Sergio Pecorelli, del Prorettore delegato alla programmazione ed ai rapporti con il territorio Claudio Teodori, del Direttore del Dipartimento di Economia e Management C. Marco Belfanti e del Vicedirettore del Dipartimento di Economia e Management, nonché Presidente del Consiglio di Corso di Studio in Economia e Management, Giuseppe Bertoli, e di Andrea Moltrasio, Presidente del Consiglio di Sorveglianza, Franco Polotti, Presidente del Consiglio di Gestione, Victor Massiah, Consigliere Delegato, e di Giuseppe Calvi già Vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza, per il gruppo UBI Banca, la conferenza di presentazione di venerdì 6 settembre è stata l’occasione per ricordare la figura di Corrado Faissola, già Presidente del Consiglio di Sorveglianza del gruppo, scomparso lo scorso mese di dicembre.
Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management Marco Belfanti, nel portare i propri saluti, ha sottolineato come la borsa di studio sia una grande opportunità, della quale il Dipartimento di Economia e Management è grato al gruppo UBI Banca e che consente di offrire agli studenti una straordinaria occasione per completare gli studi con un percorso formativo di carattere internazionale, pur mantenendo saldi i legami con l’Università degli Studi di Brescia e con il nostro territorio mentre il Presidente del Consiglio di corso di studio Giuseppe Bertoli aggiunge che il master permetterà allo studente selezionato sull’esclusiva base del merito di completare il percorso formativo avviato presso l’Università degli Studi di Brescia, affinando a livello internazionale le competenze necessarie per l’inserimento professionale in struttureorganizzative complesse, in primis quelle finanziarie, particolarmente esposte ai rischi derivanti dalla dinamica dei mercati monetari e finanziari.
Il Prorettore delegato alla programmazione ed ai rapporti con il territorio Claudio Teodori sottolinea l’importanza, a fianco di questa pregevole iniziativa, delle molteplici relazioni che si sono instaurate nel tempo con il gruppo UBI, di sostegno alla ricerca e di collaborazione, che rappresentano un segnale dell’attenzione dell’istituzione bancaria verso l’Università, preludio di un futuro di crescita armonica con il territorio, nell’ambito della realizzazione del piano strategico dell’Ateneo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.