Quantcast

Confidi, nel bresciano garanzie per 792,87 milioni di euro nel 2011

Più informazioni su

(red.)  354 confidi di primo grado che hanno rilasciato nel 2011 garanzie per 21 miliardi di euro a beneficio di 1,28 milioni di imprese associate: questa è la fotografia del dato nazionale al 31 dicembre. Il 12,7% delle garanzie rilasciate, oltre 2,6 miliardi di euro, è in capo a 40 confidi con sede in Lombardia a favore di 264 mila imprese, mentre i confidi bresciani di primo grado, 8 in tutto, rappresentano 792,87 milioni di euro di garanzie.
I numeri si riferiscono allo studio “Confidi: efficienza, sostenibilità e intervento pubblico” curato e promosso da Fondazione Rosselli, in collaborazione con Gruppo Impresa, Unicredit, Università degli Studi di Torino, e con il patrocinio della Camera di Commercio di Milano
La ricerca coordinata dal prof. Marco Nicolai, direttore scientifico dell’Istituto per la finanza innovativa pubblica di Fondazione Rosselli, è stata condotta analizzando l’universo dei confidi sulla base delle risultanze contabili di oltre 350 confidi (300 confidi non vigilati e 54 confidi vigilati), di rilevazioni di monitoraggio specifiche, in base alla ricostruzione del quadro normativo e di tutti gli atti amministrativi dei governi regionali oltre che delle informazioni tratte dalla banca dati UniCredit.
“Dall’analisi – spiega Marco Nicolai – si evidenzia il contributo determinante dato dai fondi europei agli strumenti di garanzia nonostante la quota degli strumenti di ingegneria finanziaria per la programmazione 2007-2013 rappresenti solo il 3% delle risorse stanziate pari a circa 2 miliardi di euro. Sarà importante per la programmazione in atto che Stato e Regioni valorizzino in modo più significativo le garanzie per favorire il credito alle imprese.”
“I Confidi – afferma Gabriele Piccini, Country Chairman per l’italia di UniCredit – hanno saputo svolgere un ruolo importante per un corretto e trasparente dialogo tra la banca e le imprese, contribuendo ad apportare un valore aggiunto in termini di informazioni qualitative che non sempre è ricavabile dai dati di bilancio delle imprese.”
Lo studio mostra tuttavia le difficoltà del sistema: per la prima volta è in calo lo stock di garanzie e risultano in perdita sia i confidi 106 che 107. Nonostante i confidi continuino a servire un importante numero di imprese la finanza pubblica regionale ha ridotto il proprio impegno.
“Questo è il risultato del monitoraggio delle delibere e dei bandi degli ultimi 10 anni – illustra Marco Bortoli di Gruppo Impresa – da cui risulta che i fondi pubblici stanziati per interventi di garanzia promossi dalle amministrazioni regionali ammontano a 2,6 miliardi di euro, in Lombardia 193 milioni di euro. L’impegno pubblico si è però dimezzato nell’ultimo triennio”.
Dei primi 10 top players, ai quali fa capo circa il 50% delle garanzie, vengono fornite le anticipazioni dei bilanci appena depositati relativi all’esercizio 2012. Tra questi Confidi Lombardia, confidi vigilato con sede legale a Brescia e 15 mila imprese, si colloca al settimo posto per valore delle garanzie concesse (293 milioni di euro nel 2012).
La pubblicazione della ricerca, unica in Italia per ampiezza del campione, è prevista per il mese di settembre. I principali risultati saranno presentati in occasione di un evento nazionale previsto in ottobre a Milano con l’obiettivo di aprire un confronto fra istituzioni pubbliche, esperti del settore, intermediari finanziari, stakeholder e il sistema confidi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.