Villa San Giuseppe, sindacati contro l’esternalizzazione

Più informazioni su

(red.) Striscioni contro l’esternalizzazione dei lavoratori di “Villa S. Giuseppe Spa” di Brescia, in via Moretto 34.
E’ avvenuto nella notte tra venerdì e sabato 27 aprile, in contemporanea sia all’esterno della clinica “Villa Giuseppina” di Roma, Via Prospero Colonna 46, che a Brescia. La scritta “Ma chi volete prendere in giro…l’esternalizzazione è l’anticamera del licenziamento” ha la firma di Sicel (Sindacato Italiano – Confederazione Europea del Lavoro) e Blu (Blocco Lavoratori Unitario). “Con questa iniziativa le due sigle sindacali”, si legge in una nota, “vogliono dare un segnale alla dirigenza della struttura sanitaria romana dichiarandosi pronte ad occupare non solo Villa Giuseppina ma anche, se dovesse essere necessario per far valere i diritti dei lavoratori, la San Giuseppe spa di Brescia (struttura che dirige Villa Giuseppina)”.
Le due organizzazioni protestano contro l’esternalizzazione di alcuni dei servizi che vedrebbe alcuni lavoratori passare dalla struttura sanitaria ad una cooperativa o multiservizi. “Già da alcuni mesi, su iniziativa del SICEL federazione Sanità, i lavoratori sono in stato di agitazione in risposta all’insistenza della direzione della struttura a voler proseguire nel voler esternalizzare i servizi. Ad oggi siamo ancora senza risposte”, hanno spiegato i sindacati, che aggiungono che “non saremo mai d’accordo con chi specula sulla pelle dei lavoratori. Esternalizzazione per noi è l’anticamera del licenziamento, per questo non permetteremo che il progetto della San Giuseppe Spa venga realizzato. Saremo sempre contro chi prova a fare il furbo, noi siamo sempre dalla parte dei lavoratori”.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.