Quantcast

Garda-Valsabbia, Andrea Crescini nuovo presidente Gal

Più informazioni su

(red.) Andrea Crescini è il nuovo presidente del Gruppo di Azione Locale Garda-Valsabbia. Il Consiglio di Amministrazione lo ha designato    all’unanimità come successore del dimissionario Dante Freddi.
Trent’anni, sindaco di Mura, Andrea Crescini è uno studioso, specializzato in Storia dell’Arte e Archeologia. Già membro del CdA del GAL Garda-Valsabbia ne assume ora la guida con l’obiettivo ambizioso di trasformare questo organismo in una vera e propria Agenzia di Sviluppo Locale.
“Un processo già avviato da chi mi ha preceduto, che ringrazio per il lavoro fatto, che vuole trasformare la Società in un contenitore al quale tutti i Soci sentano di potersi rivolgere per progettare e sviluppare istanze di innovazione e crescita”, ha detto il neopresidente. “Avrò un occhio e un orecchio di riguardo per tutti, Enti pubblici e Realtà private”, ha aggiunto Crescini, “perché per me l’ascolto del territorio è l’unica strada percorribile per affrontare le criticità e costruire un futuro che abbia una prospettiva di massimo respiro. Sono orgoglioso e fiero del territorio in cui vivo, credo abbia un grande potenziale che va valorizzato al meglio. Garda e Valle Sabbia stanno imparando a vivere e a costruire insieme, questa è la    scelta vincente, spero solo di essere all’ altezza”. “Chiedo a tutti di aiutarmi”, ha concluso Crescini, “continuiamo a lavorare insieme: sono il nostro territorio, i nostri cittadini, la società civile e le realtà produttive e sociali che ce lo chiedono. Non possiamo deluderli”.
La Vice-Presidenza è stata affidata a Livio Leonesio, presidente della Cooperativa Alpe del Garda e Consigliere del GAL di lungo corso ed esperienza.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.