Nel corto “L’attesa” tutta la bellezza del Garda

Più informazioni su

(red.) Il regista CarloAlberto Biazzi, regista ed interprete del cortometraggio “L’attesa”, girato sulle sponde del lago di Garda, ha presentato in anteprima il suo lavoro ad una serata di beneficenza a Roma, con la presenza di numerose personalità del cinema.
Alla proiezione, critici e pubblico, hanno apprezzato con fervido interesse sia il lavoro e sia la magnificenza dei panorami gardesani, esaltandoli come una delle meraviglie italiane.
Il regista ha parlato a lungo del suo amore per Brescia e delle meraviglie che si possono scorgere e vivere in città ,anche se adesso vive a Roma.
“Amo Roma perché è la città dei sogni “, ha spiegato il regista, “una città dove si può ricominciare quando si vuole, ma mi manca Brescia perché è una città che ho amato molto e dove ho vissuto un grande amore. È normale per un turista elogiare la capitale, ma garantisco che viverci è una cosa ben diversa, ma sono contento perché qui ho potuto ricominciare da zero, ed ora sto bene. Brescia è nel mio cuore e presto tornerò per laurearmi”.
Con queste parole Biazzi ha intrattenuto la platea e attirato le attenzioni dei critici, che hanno promesso di raccontare Brescia in un libro che uscirà l’anno prossimo, intitolato: ” le città italiane”, un viaggio attraverso le meraviglie italiane.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.