Quantcast

Volley, Azzano batte 3 set a zero il Gonzaga

Più informazioni su

(red.) Scontro al vertice nel girone C e vittoria meritata per Azzano Volley targato Tempini che prosegue la sua marcia di avvicinamento ai play off. Di fronte a circa 140 persone che hanno sostenuto i bresciani (presente anche il sindaco di Azzano Mella, sig. Baronchelli), i ragazzi di mister Zappa hanno dato una bella dimostrazione di forza.
Partita senza storia con la Tempini sempre avanti e mai in affanno, Gonzaga invece è sembrata lontano parente dell’avversario incontrato all’andata.
Nel 1° set partenza soft con equilibrio fino al 7 a 7 e 16 a 14, a questo punto mister Zappa sostituisce Crotti (febbricitante) con Dipierro che ha un ottimo impatto sull’incontro, poi il buon servizio bresciano e i contrattacchi di Rinaldi e Gorlani fanno la differenza, parziale vinto dall’Azzano per 25 a 22.
Secondo set con Gonzaga più pimpante che ribatte palla su palla i forti attacchi bresciani. Cambio in regia della Tempini ed entra Sbalzer sul 14 a 13 per Rachtian. In contemporanea Rigamonti e Salmaso salgono in cattedra e con muri ed attacchi ficcanti danno lo strappo dal 16 a 16 al 22 a 18, per poi chiudere il parziale 25 a 20.
Nel 3° parziale non c’è partita, Gonzaga sbaglia a ripetizione ed esce dal match, la Tempini concretizza ogni palla e domina, vincendo il set 25 a 15 e l’incontro 3 a 0.
Con questa vittoria Azzano si assicura il primo posto nel girone C, matematicamente! Ora, dopo la trasferta del 2 febbraio a Milano, si attende il nuovo calendario play off per la B2.
Tempini Azzano Volley: Rachtian 1, Dipierro 6, Rinaldi 19, Sbalzer, Perini, Salmaso 14, Crotti, Piovanelli, Rigamonti 9, Gorlani 9, Bergoli, libero Monselice, all. Sig. Zappa.
Gonzaga Milano: Barone, Cermenati, Cojocaru, De Finis, Gambardella, Genoni, Longu, Menegaldo, Motta, Patrini, Zimbaldi, 1 libero Mortellaro, 2 libero Altamura, all. Sig. Capitanio. Arbitri: sigg. Pellicciari e Ferrari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.