Quantcast

Volley, Azzano vince ma non brilla

Più informazioni su

(red.) Pronostico mantenuto anche nella difficile trasferta di Bollate, dove un bellissimo palazzetto nuovo di zecca, faceva a pugni con un impianto luci veramente insufficiente. Azzano (Brescia) pur non brillando vince e mantiene saldamente il primo posto nel girone C.
Primo set Refigeco parte molto bene ed Azzano fatica ad entrare in partita, i milanesi impongono parziali schiaccianti come il 10/6 e 15/11, ma la Tempini reagisce con veemenza e grazie ad alcune battute insidiose di Salmaso rientra nel set fino a raggiungere il pareggio, poi piccolo break e vittoria bresciana per 23 a 25, con esordio al palleggio del giovane Rozzini classe ’96.
Nel secondo set Bollate forte e sembra controllare il parziale con vantaggi prima minimi 5/3, ma poi importanti come 18/14 e 20/15. Ma Azzano non molla la presa sul set e ricomincia a difendere qualche palla in più ed a battere con efficacia, Rachtian ottiene molto dal suo servizio e fa pareggiare la Tempini sul 20/20, poi si prosegue punto a punto fino alla vittoria del parziale 25/27 per i bresciani.
Invece il terzo parziale incomincia nell’equilibrio fino al 7/7, ma poi la Tempini schiaccia sull’accelleratore e si porta avanti 13/15, 14/18 e 15/20 senza trovare eccessivi ostacoli chiude 20 a 25 e l’incontro 0 a 3.
Da segnalare le buone prove di Salmaso autore di 19 punti, Dipierro al rientro da un lungo infortunio e Rigamonti.
Prossimo appuntamento casalingo per Azzano, sabato 19/01 scontro al vertice con Gonzaga Milano.
Tempini Azzano Volley: Rachtian 2, Dipierro 10, Rinaldi 3, Rozzini, Perini, Salmaso 19, Crotti 2, Piovanelli 8, Rigamonti 10, Gorlani 7, Bergoli, libero Monselice, all. Sig. Zappa
Refigeco Bollate Volley: Bettati, Lunati, Mandelli, Maneri, Moro, Russo, Sardi, Stancanelli, Trevisan, Vaiarelli, Vella, 1° libero De Cesare, 2° libero Moro, all. sig. Settembrini

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.