Quantcast

Volley, Montichairi-Mazzano: l’amichevole si chiude 4-0

Più informazioni su

(red.) Termina per 4-0 l’amichevole tra la Systema Montichiari e la Sanitars Metalleghe Mazzano: le due formazioni bresciane di volley femminile (Serie A2) hanno sfruttato l’occasione per prepararsi al meglio in vista delle sfide casalinghe della seste giornata d’andata, che le vedrà impegnate rispettivamente contro le catanzaresi di Soverato e le brindisine di San Vito. Le locali picchiano forte all’avvio del primo set, ed è subito 6-1. Mazzano si comporta bene in difesa con Agostino, e Serena e Koleva accorciano: è 7-7, poi 14-14. Kujundzic e Lotti, poi, sbloccano la situazione, e Montichiari allunga per 16-14: grazie ad un buon muro, poi, le padrone di casa si allontanano definitivamente, scappando prima sul 19-15 e, infine, sul 24-19. Le ragazze di Zanoni, però, sono determinatissime e grazie alle battute di Vingaretti il risultato non sembra così scontato: è, infatti, 24-22, ma per una svista delle biancorosse il set va alla Systema per 25-22 (Systema: 1 punto in battuta e 6 errori, 50% in ricezione e 1 errore, 47% in attacco e 0 errori, 3 muri; Sanitars Metalleghe: 1 punto in battuta e 3 errori, 44% in ricezione e 1 errore, 41% in attacco e 0 errori, 2 muri). L’avvio del secondo set è più equilibrato: con Montichiari avanti prima per 7-5, poi per 10-7 e, infine, 13-9.  Mazzano, però, torna a farsi sentire e con le solite Koleva, Serena e Martini (17 pari, poi 22-20), ma non è sufficiente per arrestare le locali,  che – trascinate da Menghi, Asssirelli e Kujundzic – si aggiudicano anche il secondo set per 25-22 (Systema: 0 punti in battuta e 3 errori, 84% in ricezione e 1 errore, 46% in attacco e 2 errori, 4 muri; Sanitars Metalleghe: 1 punto in battuta e 3 errori, 50% in ricezione e 0 errori, 42% in attacco e 2 errori, 1 muro). Nel terzo set il gioco è combattutissimo, ma la Systema è brava a portarsi subito avanti per 10-5 e poi per 21-15  grazie ad un muro vincente.  Mazzano reagisce e sul finale è sempre più pericoloso, ma con un ultimo colpo di coda sono le ragazze di mister Nibbio a trionfare per 25-22. (Systema: 1 punto in battuta e 3 errori, 40% in ricezione e 2 errori, 41% in attacco e 2 errori, 4 muri; Sanitars Metalleghe: 2 punti in battuta e 3 errori, 52% in ricezione e 1 errore, 32% in attacco e 2 errori, 3 muri). Essendo un’amichevole, però, la partita non finisce qui. Nel quarto set coach Zanoni dà spazio a tutte le sue ragazze, e in campo entrano anche le giovanissime Bacciottini e Zanola. Anche Montichiari mescola le carte in tavola: Mazzano questa volta parte avanti (5-7) e riesce a mantenere il vantaggio. È 10-15, ma le padrone di casa non hanno nessuna intenzione di cedere il set alle avversarie: con Catena e Lupidi, quindi, è 20 pari. La Sanitars Metalleghe fatica in ricezione, Milani ne approfitta e con Bassani trionfa per 25-21 (Systema: 1 punto in battuta e 2 errori, 47% in ricezione e 3 errori, 35% in attacco e 5 errori, 3 muri; Sanitars Metalleghe: 3 punti in battuta e 2 errori, 52% in ricezione e 1 errore, 28% in attacco e 5 errori, 0 muri).

Risultati: Systema Montichiari  4 Santitars Metalleghe Mazzano  0 (25-22, 25-22, 25-22, 25-21)
Systema Montichiari: Kujundzic 9, Lotti 9, Murray Methot 5, Tanturli 2, Lupidi 7, Martinelli 4, Menghi 15, Catena 9, Assirelli 14, Milani 1, Bassani 4. Lib: Giorgi, Moschini. All: Nibbio e Marchesi.
Santitars Metalleghe Mazzano: Koleva 14, Bacciottini 1, Martini 58, Alberti 9, Zanola 1, Garbet 5, Bottaini n.e., Ceron n.e, Vingaretti 3, Zampedri 3, Serena 19, Kucerova n.e. Lib: Agostino. All: Zanoni e Scatoli.
Note: Durata singoli set: 21’, 21’, 21’, 22’. Montichiari: 3 battute punto e 14 errori, 55% di positività in ricezione e 7 errori, 42% in attacco e 9 errori, 14 muri. Mazzano: 7 battute punto e 11 errori, 50% di positività in ricezione e 3 errori, 35% in attacco e 9 errori, 6 muri.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.