“Lo stress: riconoscerlo e gestirlo”, ciclo di incontri a Castenedolo

Più informazioni su

(red.) Si intitola “Lo stress: riconoscerlo e gestirlo” un ciclo di incontri per la promozione alla salute,  quest’ultima intesa non solo come assenza di malattia ma come condizione di benessere bio-psico-sociale, come definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, in programma a partire dall’8 otobre e sino al 26 novembre prossimo (con cadenza settimanale, il lunedì) a Castenedolo (Brescia).
Le otto serate, con inizio alle 20,30 e termine alle 22,30 sono guidate dalla dottoressa Alessandra David, psicologa e psicoterapeuta, presso la Sala Consiliare della Macina al Villaggio dei Platani, 28 (vicino alla Chiesa).
“Nella letteratura scientifica”, spiega la dottoressa David, “si va sempre più affermando la stretta correlazione tra condizione di distress e patologie acute o croniche (sistema cardiocircolatorio, malattie della pelle, apatia, depressione, attacchi d’ansia, burn out) che colpiscono l’individuo nelle sue molteplici dimensioni: relazionale, familiare, lavorativa, sociale”.
“Il ciclo di  incontri si propone di trasmettere conoscenze teoriche ma soprattutto esperienziali che portino le persone a  comprendere  le proprie strategie di fronteggiamento, gli stili attributivi e a sperimentare nuove pratiche di gestione dello stress, con particolare riferimento alla teoria e alla pratica della Mindfulness”.
“Il termine “Mindfulness” si riferisce  ad una attenzione consapevole, intenzionale e non giudicante alla propria esperienza nel momento in cui essa viene vissuta”.
“Il ciclo di incontri”, conclude la psicoterapeuta, “ va concepito  come “un addestramento  sistematico alla pratica della consapevolezza” (J. Kabat Zinn,  2005), una forma di meditazione originariamente sviluppata dalle tradizioni buddhiste asiatiche”.
Il costo dell’intero ciclo è di 100 euro. Per informazioni e iscrizioni: 3474053014

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.