Quantcast

Qualità della vita, male Lombardia e Lazio

Più informazioni su

(red.) Male la qualità della vita in Lombardia e nel Lazio, bene nel Trentino-Alto Adige e in Emilia Romagna. Sono alcuni dei risultati del IX rapporto Quars (Qualità Regionale dello Sviluppo) realizzato da Sbilanciamoci, che viene presentato il prossimo 26 marzo, alla Scuola del Sociale della Provincia di Roma all’interno di tre giorni di convegni di “Oltre la crisi”.
Il rapporto prende in esame la qualità dello sviluppo e della vita nelle regioni italiane sulla base di 41 indicatori in relazione a sette dimensioni (ambiente, economia e lavoro, diritti e cittadinanza, salute, istruzione e cultura, pari opportunità, partecipazione). Significativi i dati della Lombardia e del Lazio: nella classifica del Pil occupano entrambe i primi posti della classifica delle regioni italiane, ma scendono decisamente nella graduatoria del Quars.
Difficile, si legge in un comunicato di Sbilanciamoci, la situazione di tutte le regioni meridionali (relegate al fondo della classifica generale), soprattutto per quanto riguarda gli indicatori sull’economia e il lavoro. Sul fronte dell’istruzione e della cultura l’ultima posizione spetta alla Sicilia, la penultima alla Valle d’Aosta. Nella dimensione dei diritti e della cittadinanza si evidenziano risultati negativi per la Toscana tra le regioni del centro-nord. Nell’ambito degli indicatori sulla salute l’Emilia Romagna conquista il primo posto in classifica, scalzando il Friuli Venezia Giulia che perde due posizioni rispetto al 2010. Note negative arrivano per Lazio e Lombardia dai dati sull’ambiente: il Lazio appare al diciottesimo posto, la Lombardia al sedicesimo nella classifica delle regioni italiane capeggiata dalla Valle d’Aosta, davanti al Trentino-Alto Adige.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.