Quantcast

E’ morto Pietro Stefani, segretario in Loggia e Broletto

Più informazioni su

(red.) È morto lunedì all´ospedale Civile, Pietro Stefani, 90 anni, ex segretario generale del Comune di Brescia e già segretario generale in Provincia, oltre che difensore civico.
Nato il 17 gennaio del 1921 a Tignale, avrebbe compiuto 91 anni far pochi giorni, rivestì diversio incarichi nelle amministrazioni pubbliche del Bresciano, partendo dalla Valvestino, a Pozzolengo, a Cesano Maderno e infine anche in Loggia. Laureato in giurisprudenza a Milano, Stefani diventò segretario generale nel ´74 pochi giorni dopo la strage di piazza Loggia e ricoprì quell’incarico fino alla fine del mandato dei sindaci Bruno Boni e Cesare Trebeschi.
Dalla Loggia alla Provincia come direttore dell´ortomercato, quindi il difensore civico e direttore generale degli Spedali Civili.
Pietro Stefani lascia la moglie Caterina e i figli Giacomo, Mariangela, Alberto, Massimo, Chiara e Lucia. I funerali sono fissati per giovedì nella parrocchiale di Tignale alle 14,30 con partenza dall´obitorio del Civile di Brescia alle 12,30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.