Fallimenti, il 2011 chiude a quota 316

Più informazioni su

(red.) Come si è chiuso l’anno sul fronte delle aziende che hanno dichiarato fallimento? Nel corso del 2011, sono 316 le attività giunte al capolinea, contro le 313 dell’anno precedente e ad un passo dal record negativo del 2005 quando erano state ben 325 quelle che avevano chiuso i battenti.
Una corsa in discesa che non sembra ancora potersi arrestare, ma, nello stesso tempo, come consolazione (magra) giunge il dato relativo al sensibile ridimensionamento dei protesti. Nel 2010 i pagamenti senza fondi rilevato dalla Camera di Commercio cittadina toccava quota 91,5 milioni di euro. Nell’anno appena archiviato, invece (dati dei primi nove mesi),  si sono fermati a 53,2 milioni di euro.
Nel terzo trimestre dello scorso anno, poi, la Camera di Commercio di Brescia ha registrato 1.459 richieste di inizio attività a fronte di 1.058 cessazioni. Un saldo positivo di 401 unità.
Sempre nel 2011 sono state 21 le aziende (dieci in meno del 2010) che hanno fatto ricorso al concordato per evitare il fallimento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.