Quantcast

Fornitori, le imprese bresciane sono “virtuose” nei pagamenti

(red.) Gli imprenditori bresciani sono, in Lombardia, i più virtuosi nei pagamenti ai fornitori. Lo rivela un’indagine  condotta da Cribis D&B, società specializzata nella business information della filiale italiana di Dun & Bradstreet.
Con una percentuale del 57,27% di imprese puntuali a saldare i conti con propri fornitori Brescia segue la provincia di Sondrio dove, invece, le imprese virtuose sono il 65,12%. Dopo Brescia c’è Bergamo (57,17%), Cremona (56,16%), Mantova (55,98%) e, all’ultimo posto della classifica regionale, il capoluogo, Milnao, dove i “buoni pagatori” sono solo il 38,40%.
In Lombardia le imprese “corrette” sono mediamente il 49,27% contro il dato nazionale che si ferma invece al 46,03%.
Il 46,92% ha pagato dopo  un mese, il 2,38% ha saldato tra i 30/60 giorni, lo 0,85% dopo 60/90 giorni, lo 0,39% dopo 90/120. I “cattivi pagatori” (saldo oltre i 4 mesi di ritardo) sono stati lo 0,20%, contro lo 0,40% della media italiana.
Rispetto al 2010 il 63,73% delle aziende lombarde ha mantenuto invariate le proprie abitudini di pagamento, il 17,72% le ha peggiorate, il 18,55% le ha migliorate.
Lo studio mette in luce anche il divario tra le ditte piccole e quelle di maggiori dimensioni: quelle più grandi risultano più lente nei pagamenti, più solerti invece le aziende minori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.