Quantcast

Stadio Rigamonti, eliminati filo spinato e “arpioni”

Più informazioni su

(red.) Sono iniziati martedì i lavori di smantellamento degli “offendicula” posti attorno allo stadio Rigamonti di Brescia.
La richiesta, avanzata dal neo questore Lucio Carluccio all’assessore ai Lavori Pubblici Mario Labolani,  una decina di giorni fa è stata recepita e da ieri gli spuntoni di ferro che sporgono dalla recinzione esterna, ricoperti di filo spinato, verranno tolti.
La decisione di eliminare le barriere è stata presa in accordo da Prefettura, Questura, Comune e Brescia Calcio. Anche le reti che attualmente sono messe a protezione delle due porte, a nord e sud del campo, verranno dotate di un sistema in grado di abbassarle o alzarle in base alle necessità.
I lavori termineranno entro gennaio e, nei prossimi giorni, le obsolete protezioni verranno eliminate anche dalla curva nord e dalle tribune.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.