Qualità artigiana, un bando regionale da 1,9 milioni di euro

Le imprese interessate possono partecipare alla nuova misura già da questo mercoledì 7 luglio. Ad ogni impresa verrà erogato un contributo massimo di 10mila euro.

Brescia. Ulteriori novità per le imprese artigiane lombarde: Regione Lombardia, grazie alla sinergia tra consiglio regionale e giunta, ha istituito il riconoscimento di ‘qualità artigiana’ e stanziato 1,9 milioni di euro, attraverso un bando gestito da Unioncamere Lombardia. Le imprese interessate possono partecipare alla nuova misura già da questo mercoledì 7 luglio.
La dotazione finanziaria si compone di una parte per investimenti in conto capitale, 1,6 milioni a fondo perduto e una per spese correnti, 300 mila euro.

Chi può partecipare? Le imprese artigiane, iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, con sede legale e/o operativa in Lombardia e attive nei settori artistico, manifatturiero e della trasformazione alimentare. I criteri per l’attribuzione del Riconoscimento ‘Qualità artigiana’ e per la concessione del contributo sono: trasmissione dell’attività di impresa nell’ambito familiare negli ultimi dieci anni; inserimento lavorativo di personale under 35 negli ultimi tre anni; investimenti attivati per consolidare la competitività e il posizionamento sul mercato.

Ad ogni impresa lombarda beneficiaria potrà essere concesso un contributo a fondo perduto nel limite massimo di 10mila euro. Ai fini dell’erogazione del contributo ogni impresa artigiana dovrà presentare un progetto di investimento di valore almeno corrispondente al contributo regionale. Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute e quietanzate dalla data del 1° gennaio 2022 al 15 ottobre 2022.

«Iniziativa nata dal lavoro di squadra tra consiglio regionale e giunta. La qualità è caratteristica fondante del ‘saper fare lombardo’, quella che ancora oggi ci fa fare la differenza non solo in Italia ma nel mondo» ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi.
«Le imprese artigiane lombarde posso accedere un nuovo strumento di sostegno alla loro competitività» ha dichiarato Gian Domenico Auricchio Presidente di Unioncamere Lombardia. «Oggi le aziende che investono per mettersi al passo con le nuove esigenze dei mercati e dei clienti stanno raccogliendo i frutti dei loro sforzi e il nostro impegno vuole incoraggiarle proprio in questa direzione».

La presentazione delle domande deve essere fatta su http://webtelemaco.infocamere.it esclusivamente in modalità telematica con firma digitale dalle ore 11.00 del 7 luglio 2022 fino alle ore 17.00 del 17 ottobre 2022. I testi completi dei bandi e le istruzioni per compilare le domande sono pubblicati sul sito www.unioncamerelombardia.it (alla sezione Bandi – contributi alle imprese). Per informazioni è possibile rivolgersi a: imprese@lom.camcom.it.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.