Quantcast

Massardi (Lega): “Contributi fino a 20 mila euro per i cimiteri dei piccoli comuni”

(red.) È stato approvato, con delibera, lo stanziamento di 1 milione di euro in favore dei comuni aventi meno di 5 mila abitanti e delle unioni di comuni composte esclusivamente da comuni aventi popolazione con meno di 5 mila abitanti prima della fusione, per la messa in sicurezza e la realizzazione di interventi di manutenzione dei cimiteri. Lo annuncia Floriano Massardi, vicecapogruppo in consiglio regionale della Lombardia per la Lega.
“Le opere finanziabili vanno dall’acquisizione di aree agli espropri e servitù onerose necessari all’ampliamento cimiteriale”, spiega Massardi, “nonché alla costruzione, demolizione, ristrutturazione, recupero e manutenzione straordinaria di opere e impianti cimiteriali”.

Il contributo erogato sarà a fondo perduto e potrà arrivare fino ad un valore di 20.000 euro per ciascun comune che aderirà all’avviso pubblico. L’erogazione del contributo avverrà in due tranche, il 70% alla trasmissione della dichiarazione di inizio dei lavori e il 30% alla trasmissione delle rendicontazioni finali di esecuzione dei lavori, che dovranno comunque pervenire entro il 30 novembre. Le domande di partecipazione al bando saranno presentabili tramite la piattaforma regionale dedicata “Bandi Online” e così sarà anche per l’istruttoria da allegare, da depositare digitalmente. Le possibilità di partecipazione al bando si apriranno a cavallo tra la fine del mese di aprile e gli inizi di maggio.

“Questo stanziamento di risorse rientra nel più ampio contesto degli interventi di rilancio del territorio”, dice ancora Massardi, “attraverso gli strumenti di programmazione negoziata e gli interventi per la ripresa economica a favore degli enti locali, sui quali l’Amministrazione lombarda sta investendo moltissimo da ormai oltre un anno, per far fronte alla drammatica crisi economica seguita alle chiusure imposte dal contenimento della pandemia di Covid19”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.