Quantcast

“Isgrò cancella Brixia”, dialogo tra archeologia e arte contemporanea

Dal Museo di Santa Giulia al Capitolium, al Teatro Romano al Chiostro rinascimentale, ai giardini del Viridarium il progetto artistico di Emilio Isgrò, esponente della "cancellatura".

Brescia. Si intitola “Isgrò cancella Brixia” il progetto espositivo che si svolge dal 23 giugno all’8 gennaio 2023 in alcuni dei più importanti siti culturali bresciani: dal Museo di Santa Giulia al Capitolium, dal Teatro Romano al Chiostro rinascimentale, ai giardini del Viridarium.
Emilio Isgrò, artista italiano noto per la tecnica della “cancellatura”, torna a Brescia dopo la realizzazione dell’Incancellabile Vittoria, l’installazione presentata nell’ottobre 2020 alla fermata metropolitana “Stazione FS” per celebrare il ritorno in città della Vittoria Alata.

Isgrò cancella brescia

Il nuovo progetto si focalizza sul dialogo tra l’archeologia e l’arte contemporanea, tra la storia e il presente, tra la cultura classica e la sua persistenza con opere appositamente ideate e realizzate dall’artista per quest’occasione, in relazione con i suggestivi spazi che le ospitano.
Suggestiva l’installazione nella sala centrale del Capitolium, con l’opera “Le api di Virgilio”, come pure “L’armonium delle allodole impazzite” nel chiostro di Santa Giulia.

Isgrò cancella brescia

Le sale espositive del Museo di Santa Giulia ospiteranno inoltre un inedito ciclo di dipinti dal titolo Brixia come Atene. Tredici grandi tele dove le pagine illustrate di un libro sulla vita quotidiana di un’antica polis greca sono state cancellate in bianco.

Isgrò cancella brescia

La mostra è visitabile tutti i giorni, dalle 10 alle 18.
A questo link tutte le informazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.