Quantcast

Un Natale con i Musei della città aperti gratuitamente

Torna la gratuità dei musei per i residenti e i nati a Brescia il giorno di Natale e dal 27 dicembre al 2 gennaio. Inoltre in programma laboratori, spettacoli teatrali, visite speciali e un’edizione con molte novità per il winter camp.

(red.)  Anche nel mese di dicembre con le festività natalizie Fondazione Brescia Musei propone un calendario fitto di attività e di proposte, Il Museo per il tuo Natale, che guarda soprattutto alle famiglie e ai bambini: spettacoli teatrali, laboratori, percorsi speciali per offrire una miriade di occasioni per vivere i luoghi della cultura di Brescia, insieme con i propri cari, in uno dei periodi più suggestivi dell’anno.

Quattro percorsi espositivi da non perdere nei Musei bresciani
Un periodo straordinario aspetta i visitatori dei Musei bresciani, i quali oltre alle iniziative dedicate, potranno godere di ben quattro eccezionali percorsi espositivi. Due le mostre allestite presso il Museo di Santa Giulia, dove si potranno visitare La Cina non è vicina. Badiucao – opere di un artista dissidente, prima personale dell’artista e attivista cinese, poliedrico autore, che nelle sue opere passa dall’installazione, alla grafite, alla grafica, affrontando con grandissima forza il tema dei diritti umani e Il senso del nuovo. Lattanzio Gambara, pittore manierista, la mostra-dossier che racconta la personalità eclettica del maestro bresciano, che, attraverso alcuni importanti prestiti dagli Uffizi di Firenze, dai Musei Reali di Torino e dalla collezione Bper, presenta a Brescia il pittore in una versione inedita e “sacra”, rispetto alla sua più nota fama “profana”.
Presso la Pinacoteca Tosio Martinengo sarà invece possibile lasciarsi affascinare da un inedito confronto tra Velázquez e alcune opere di Giacomo Ceruti, Velázquez per Ceruti: in mostra l’eccezionale prestito, finora mai esposto in Italia, de Il Pranzo di Diego Velázquez (1599-1660) proveniente da Ermitage di San Pietroburgo.
Tra il Parco Archeologico di Brixia Romana e il Museo di Santa Giulia, ancora fino al 9 gennaio, si potrà visitare la mostra diffusa Palcoscenici Archeologici. Interventi curatoriali di Francesco Vezzoli, l’inedito progetto espositivo site-specific della Fondazione Brescia Musei che coniuga il proprio, grande patrimonio storico e archeologico con le più interessanti voci dell’arte contemporanea.

Il regalo di Natale della Fondazione Brescia Musei
A questo si aggiunge lo speciale regalo di Natale della Fondazione Brescia Musei per tutti i cittadini residenti e/o nati a Brescia: per loro infatti il 25 dicembre saranno aperti in via eccezionale e gratuita la Pinacoteca Tosio Martinengo, e nel Museo di Santa Giulia la mostra appena inaugurata Il senso del nuovo. Lattanzio Gambara pittore manierista oltre alla mostra La Cina non è vicina. Badiucao – opere di un artista dissidente. Un regalo ancora più ricco perché l’ingresso gratuito ai musei della città e alla mostra di Lattanzio Gambara sarà esteso anche dal 27 dicembre al 2 gennaio 2022 compresi, con la possibilità di prendere parte a Passeggiando tra i capolavori! speciali visite guidate al Museo di Santa Giulia, alla Pinacoteca Tosio Martinengo e al Museo delle Armi “Luigi Marzoli”.

Winter camp: la proposta della Fondazione Brescia Musei per bambini e adolescenti
Torna anche Winter Camp, il camp che Fondazione Brescia Musei organizza durante la pausa scolastica per le vacanze invernali per i bambini dai 6 agli 11 anni che, per la prima volta, dal 27 al 31 dicembre con il percorso Magie d’inverno, si terrà nelle affascinanti sale della Pinacoteca Tosio Martinengo, per offrire l’opportunità di conoscere da vicino questo straordinario scrigno dell’arte. Dal 3 al 7 gennaio invece i bambini potranno immergersi in attività creative ispirate alle bellezze e ai tesori conservati nel Museo di Santa Giulia, Tesori tra magi e befane. L’edizione 2021 porta con sé anche un’altra novità: per la prima volta un nuovo percorso rivolto ai ragazzi dai 12 anni, Danzare con l’arte, dal 27 al 31 dicembre, un viaggio sperimentale tra movimento, danza e pittura.

I classici della tradizione e il più bel film d’animazione dell’anno sul grande schermo del Nuovo Eden
Non mancherà, infine, la tradizionale proposta cinematografica che il Nuovo Eden dedica alle festività: tre straordinari film classici in versione restaurata; un’occasione unica per gustarsi i capolavori della storia del cinema sul grande schermo. Per prepararsi al remake di West Side Story diretto da Steven Spielberg, Nuovo Eden riporta al cinema, mercoledì 22 e giovedì 23 dicembre, il capolavoro del 1961, vincitore di 10 premi Oscar, tratto dall’omonimo musical e ispirato alla tragedia shakespeariana Romeo e Giulietta, ambientata nei quartieri poveri di New York.
Martedì 28 e mercoledì 29 dicembre sarà la volta de I Vitelloni di Federico Fellini, che vinse nel 1953 il Leone d’argento a Venezia e il Nastro d’argento per la miglior regia e il migliore attore non protagonista (Alberto Sordi).
Il nuovo anno, il 4 e 5 gennaio, si potrà godere sul grande schermo il grande classico Ladri di biciclette di Vittorio De Sica, capolavoro indiscusso del neorealismo, realizzato in coppia con Zavattini. Ai più piccoli invece verrà dedicato il più bel film d’animazione dell’anno, lo straordinario Wolfwalker, un viaggio nell’affascinante mitologia irlandese attraverso uno stile unico e inimitabile. Un film per tutti, mai distribuito nelle sale italiane, che arriva eccezionalmente al cinema a Brescia, candidato come miglior film d’animazione agli Oscar 2021, Golden Globe 2021 e ai BAFTA – 2021.

Il Museo per il tuo Natale: tanti laboratori e proposte per bambini e famiglie
Il Museo per il tuo Natale apre le porte sabato 4 dicembre in Pinacoteca Tosio Martinengo per un pomeriggio indimenticabile con lo spettacolo ABC del Natale, a cura di Teatro Telaio, alle ore 15 e in replica alle 16.30 per i bambini dai 6 agli 11 anni e i propri familiari, a cui seguirà un laboratorio curato dai Servizi Educativi della Fondazione, volto alla creazione di un Mantello di cielo, perché tutti possano portare con sé la magia del Natale. Il pomeriggio sarà reso ancora più dolce grazie alla merenda offerta in collaborazione con 21 Grammi dalle ore 15 alle 18. Infine per questa speciale occasione la Pinacoteca Tosio Martinengo sarà eccezionalmente aperta a tutti i visitatori fino alle ore 19.30 (ultimo ingresso ore 18.20).

Mercoledì 8 dicembre, per la Festa dell’Immacolata, alle 15.15 viene proposto un laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni, Nel blu dipinto di blu, che invita, partendo dall’osservazione del manto di Maria, a immergersi nel blu e nei molti significati che questo colore assume in diverse culture del mondo.
Il weekend dell’11 e del 12 dicembre sarà dedicato alla tradizione natalizia che vede sotto le feste proliferare dolci per tutti i gusti: sabato 11 è in programma il laboratorio, Un dolce per te, per i piccoli dai 3 ai 5 anni, per la creazione di squisiti dolci in creta da offrire niente meno che a Santa Lucia, quello di domenica invece, I biscotti del re, rivolto ai più grandi, dai 6 agli 11 anni coinvolgerà i giovani partecipanti nella realizzazione di biscotti dalle preziose decorazioni longobarde.

Sabato 18 dicembre, alle ore 15.00 invece il laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni sarà ispirato alla mostra Il senso del nuovo. Lattanzio Gambara pittore manierista: Facce bizzarre un’immersione nella sperimentazione manierista per costruire bizzarri e divertenti mascheroni da indossare.
Per la vigilia di Natale, venerdì 24 dicembre, si propone invece un laboratorio, Rosso Natale, dedicato al colore rosso, il colore delle feste, per osservarne le varie sfumature e scoprire la simbologia e il significato di ciascuno di essi attraverso l’osservazione dei dipinti della Pinacoteca.

Le visite speciali
Non mancheranno per tutto il mese le consuete visite speciali alle mostre in corso: ogni sabato mattina, alle ore 11.00 sarà possibile prendere parte a un viaggio attraverso Il senso del nuovo. Lattanzio Gambara, pittore manierista, mentre tutti i mercoledì alle 16.30 e le domeniche alle 10.30 sono organizzati dei momenti di approfondimento alla mostra La Cina non è vicina. Badiucao – opere di un artista dissidente.
All’esposizione Velázquez per Ceruti sono invece dedicate tre visite guidate: l’11 e il 18 dicembre e l’8 gennaio sempre alle ore 16.00 sarà possibile conoscere da vicino l’opera il Pranzo di Diego Velázquez. Il dipinto è il cardine attorno al quale si sviluppa un percorso che affronta la nascita della pittura di genere del Seicento per arrivare al suo superamento con le tele di Giacomo Ceruti. Un viaggio tra i più poveri, per comprendere quanto società e narrazione artistica siano sempre state legate a doppio filo.

“Il periodo delle festività natalizie si conferma anche quest’anno come il momento perfetto, per bresciani e turisti, per dedicarsi alla scoperta dei nostri musei” dichiara la vicesindaco e assessore alla Cultura Laura Castelletti. “Le iniziative collegate al patrimonio e alle esposizioni temporanee sono tantissime, per ogni età e per ogni interesse. Perché i musei civici sono la casa che custodisce la nostra storia e, come ogni casa, a Natale si addobba, si apre agli affetti, accoglie gli amici. E i nostri musei sono pronti ad accogliervi, in sicurezza, serenità e con una programmazione che vuole essere un autentico momento di festa condivisa. E che festa sarebbe senza un dono speciale? Ripetiamo perciò con grande piacere l’iniziativa della settimana di gratuità, un piccolo grande gesto di riconoscenza e restituzione verso tutta la cittadinanza che sostiene la vita di quell’immenso scrigno di storia e bellezza che sono i nostri musei”.
“Anche quest’anno l’impegno della Fondazione Brescia Musei si rinnova nei confronti dei cittadini garantendo la massima inclusività ai nostri contenuti artistico culturali”, afferma la presidente della Fondazione Brescia Musei Francesca Bazoli, “con delle importanti giornate di gratuità, che vogliono esser un invito a tornare nei nostri musei sempre più belli ed attivi e con, dall’altra parte, le attività dedicate ai ragazzi che nel periodo del riposo scolastico, potranno tenere allenata la propria creatività con i meravigliosi e quotatissimi camp artistici e ludico creativi. Con una grande novità: il camp dedicato agli adolescenti, un unicum dei nostri musei nel panorama nazionale”.
“Un mese abbondante di festeggiamenti nei nostri musei, intorno ai temi natalizi, animati dai tantissimi progetti culturali lanciati nelle ultime settimane: le grandi mostre, ben quattro nei nostri musei, i winter camp straordinariamente organizzati anche per gli adolescenti, le attività di animazione e di intrattenimento teatrale e infine il grande regalo di Natale e delle feste con la gratuità di tutti i nostri musei”, afferma il direttore della Fondazione Brescia Musei, Stefano Karadjov. “Un modo per ricordare che la cultura e il nostro patrimonio sono una grande risorsa a disposizione dei cittadini e che le attività di Fondazione Brescia Musei animano di contenuti il periodo più atteso dell’anno. Un’unica raccomandazione: restate a Brescia!”.
Vedi qui il programma completo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.