Fondazione Aib e Università di Brescia, nuovi soci di AmbienteParco

La svolta nella realtà che gestisce il Parco dell'Acqua di Largo Torrelunga a Brescia. L'assemblea lunedì 20 giugno 2022 alle ore 17 in sede e su piattaforma Zoom.

Brescia. In occasione dell’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio sociale e del bilancio economico 2021, AmbienteParco presenta il nuovo assetto societario, che vede l’ingresso di Fondazione Aib e dell’Università degli Studi di Brescia – avvenuto in fasi successive nei mesi scorsi -, a fianco di uno dei soci fondatori.
L’ingresso tra i soci di Fondazione Aib avviene con l’obiettivo di rafforzare la presenza delle imprese del territorio e per essere più incisivi sulla formazione continua anche per adulti.
Fondazione Aib, l’ente promosso e governato da Confindustria Brescia per gestire le attività nell’ambito dell’istruzione e formazione, emanazione dell’Associazione degli industriali, ha deciso di entrare nella compagine sociale di AmbienteParco perché:
• AmbienteParco realizza attività di education in un ambito, quello della sostenibilità, che per Confindustria e la Fondazione Aib è di centrale importanza e nel quale le stesse intendono investire.
• Le attività di education completano la filiera dei servizi di Fondazione, che si occupa di istruzione secondaria superiore liceale – attraverso il Liceo Guido Carli -, professionale e di istruzione e formazione tecnico superiore (anche attraverso il sistema duale e lo strumento degli apprendistati) – attraverso CF Aib -, e di formazione degli adulti – attraverso Isfor -.
• AmbienteParco potrà diventare un soggetto grazie al quale le imprese realizzano percorsi, progetti che costruiscono e rafforzano il loro “purpose”, la loro finalità etica, rispondendo concretamente ai principi dello sviluppo sostenibile e, poiché opera in modo inclusivo, ai bisogni dei soggetti più vulnerabili.
“Ho sostenuto molto e ritengo davvero importante la scelta della Fondazione Aib di entrare nella compagine sociale di AmbienteParco, dice Loretta Forelli, presidente di Fondazione Aib. “E’ una realtà unica per il territorio, che educa bambini e bambine, ragazzi e ragazze alla sostenibilità. Lo fa attraverso il gioco ed esperienze concrete, modalità che, a quelle età, lasciano il segno. Una Impresa Sociale nata e cresciuta grazie all’impegno generoso di volontari, che sono certa la Fondazione e l’Università sapranno far crescere come merita”.
L’impegno dell’università statale, in tutti i suoi ambiti di ricerca, si rivela fondamentale per portare la ricerca sul territorio e le relazioni di comunità dentro gli obiettivi di ricerca.
“L’ingresso dell’Università degli Studi di Brescia nella compagine sociale di AmbienteParco è funzionale al potenziamento delle attività di terza missione”, dichiara il rettore dell’Università degli Studi di Brescia, Maurizio Tira. “Maggiori opportunità di divulgazione dei risultati della ricerca scientifica sul territorio, maggiori occasioni di relazione con le scuole e con le famiglie per la disseminazione scientifica e l’ampliamento dell’offerta agli studenti di programmi seminariali ed eventi sui temi della sostenibilità”.
Resta tra i soci uno dei fondatori, Marco Caffi, con l’obiettivo di dare continuità all’esperienza: “Oggi più che mai è necessario supportare e guidare i cittadini nella transizione ecologica, a cui tutti sono chiamati”, afferma Caffi. “Nato nel 2009 dall’idea di gruppo di amici e professionisti uniti dalla volontà di promuovere l’educazione alla sostenibilità, AmbienteParco ha trovato nel Parco dell’Acqua il luogo naturale dove sviluppare questo progetto e negli anni è cresciuto sino ad ospitare, presso le proprie esposizioni, più di 15.000 visitatori. Per realizzare gli allestimenti e le numerose iniziative, AmbienteParco ha sempre contato sulla collaborazione delle università e delle aziende, a garanzia del rigore scientifico e tecnologico che lo contraddistingue. Ora insieme a Fondazione Aib e all’Università degli Studi di Brescia, AmbienteParco rafforza la sua mission e si conferma come luogo dove far dialogare il mondo della ricerca e dell’impresa con la cittadinanza sui temi dello sviluppo sostenibile, economia circolare, energia, acqua, mobilità”.
Il Comune di Brescia è ente concedente del luogo, il Parco dell’Acqua, ma anche partner operativo con il quale AmbienteParco condivide e diffonde le tematiche di sostenibilità ambientali e sociali del Punto Comunità e dello spazio Vivi il quartiere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.