Quantcast

Rifiuti elettrici ed elettronici, “Smaltirli è un gioco da ragazzi!”

Prende il via anche a Brescia la campagna di sensibilizzazione di Aprica ed Erion per migliorare la quantità e la qualità della raccolta differenziata.

(red.) Prende il via la campagna di sensibilizzazione “Smaltirli è un gioco da ragazzi!” di Aprica ed Erion per migliorare la quantità e la qualità della raccolta differenziata dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (Raee) e dei Rifiuti di Pile e Accumulatori (Rpa). Dopo il successo di quella lanciata a Milano con Amsa nel mese di giugno, la campagna viene ora estesa ai territori di Bergamo e Brescia.
L’iniziativa, completamente digital (social network, minivideo, materiale informativo, approfondimenti, newsletter e molto altro), si concentrerà su alcune categorie specifiche di rifiuti maggiormente soggette a un errato conferimento: sigarette elettroniche, giocattoli e strumenti musicali elettronici, orologi a batteria, smartband e smartwatch e le pile portatili a fine vita.

Le due realtà, leader nel loro settore, hanno raggiunto importanti risultati nel 2021. Attraverso i diversi servizi – dal ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio ai punti di raccolta itineranti e ai centri di raccolta – nei primi 9 mesi dell’anno Aprica, società del Gruppo A2A, ha raccolto oltre 787 tonnellate di Raee nel Comune di Brescia, con un incremento del 7,3% rispetto allo stesso periodo del 2020.
A Brescia Erion, il più importante Sistema multi-consortile italiano per la gestione dei rifiuti associati ai prodotti elettronici e la valorizzazione delle materie prime che li compongono, ha gestito nello stesso periodo dell’anno 581 tonnellate di Raee Domestici. Nell’intera provincia, invece, sono oltre 5.200 le tonnellate gestite (quasi equivalenti al peso della Tour Eiffel), di cui 2.130 tonnellate del Raggruppamento R2 (lavatrici, lavastoviglie, forni e cappe, stufe elettriche, boiler e microonde); seguono R1 (frigoriferi, congelatori, grandi elettrodomestici per la refrigerazione e il deposito di alimenti) e R4 (Piccoli Elettrodomestici) con 1.345 e 981 tonnellate, R3 (Tv e Monitor) con 802 tonnellate e, infine, R5 (sorgenti luminose) con 5 tonnellate.

L’obiettivo della campagna lanciata da Erion e Aprica è quello di unire le forze al fine di sensibilizzare i consumatori sulle buone pratiche legate al corretto conferimento dei Raee e dei Rifiuti di Pile e Accumulatori, evidenziando i benefici ambientali ed economici legati al recupero e al riciclo di questi prodotti che – a causa di informazioni ancora lacunose – troppo spesso vengono gestiti in modo improprio, gettati nell’indifferenziata o nella plastica, abbandonati nelle soffitte e nelle cantine degli italiani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.