Quantcast

Piano cave, al via i lavori per il nuovo piano provinciale

Incontro tra Provincia di Brescia e i sindaci dei Comuni della VIA di bacino (Botticino, Serle, Paitone, Nuvolera e Nuvolento) per sondare la disponibilità del territorio.

Più informazioni su

(red.) Si è svolto nella sede provinciale di via Milano un incontro tra il vicepresidente della Provincia di Brescia Guido Galperti e i sindaci dei Comuni della VIA di bacino, Botticino, Serle, Paitone, Nuvolera e Nuvolento, con l’obiettivo di condividere le disponibilità del territorio per avviare i lavori che porteranno alla stesura del nuovo piano provinciale delle cave di marmo e delle pietre ornamentali, in scadenza nel 2024.

“Un’ importante occasione – ha dichiarato il Vice Presidente Guido Galperti – per ascoltare le esigenze dei sindaci dei Comuni che sono maggiormente interessati dall’attività estrattiva del marmo e delle pietre ornamentali. Si procederà ora con le analisi e le rilevazioni che porteranno ad avere una visione chiara dello stato dell’arte del comparto e dopo un ulteriore confronto con i sindaci saranno organizzati tavoli di confronto con i produttori e i Consorzi: un processo, dunque, partecipato e realizzato con la collaborazione del territorio che permetterà alla Provincia di realizzare una proposta di piano da sottoporre a Regione Lombardia auspicabilmente nella primavera del 2024”.

Il piano provinciale attualmente in vigore è stato approvato nel 2000 e rivisto nel 2008. Attraverso un dialogo costante con il territorio sarà formulata proposta di piano condivisa con tutti gli stakeholder: “Dobbiamo evitare-  ha concluso Galperti –  di incappare in mortificanti regimi di proroga e questo primo incontro ha posto le basi per un percorso partecipato ed efficace”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.