Quantcast

Monticelli, moria di pesci nel Gandovere

Ennesimo episodio nel corso d'acqua che scorre nel paese bresciano. Acqua biancastra e carcasse notate da un cittadino sabato. Un altro sversamento illecito?

(red.) Non è, purtroppo, la prima volta che il torrente Gandovere è teatro di uno sversamento illecito di inquinanti, con conseguente moria di pesci.
L’ennesimo episodio si è verificato sabato, su segnalazione di un residente di Monticelli il quale ha notato che, in un tratto del corso d’acqua,  galleggiavano decini di esemplari ittici morti e che il colore dell’acqua era biancastro e presentava della schiuma.

Il tratto interessato dall’inquinamento è quello che scorre nei pressi della zona industriale di via Europa.
Arpa ha effettuato un sopralluogo insieme con il dipartimento veterinario di Rovato e la Protezione civile di Ome-Monticelli: le carcasse di pesci saranno sottoposte ad analisi. 

Il sindaco di Monticelli, Paolo Musatti, ha chiesto di poter visionare le immagini delle telecamere di sorveglianza posizionate sulla zona per poter identificare gli eventuali responsabili dello sversamento.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.